MotoGP Sepang, Danilo Petrucci: “Essere 16° non mi soddisfa”

(foto Twitter)
(foto Twitter)

 

Il primo giorno di test MotoGP sul circuito della Malesia ha visto impegnato, tra i vari team, anche il Pramac Racing con Danilo Petrucci e Yonny Hernandez.

Petrucci ha portato avanti il lavoro di set up della Desmosedici Gp 14.1 già ben impostato in occasione delle prove di Sepang 1. Il pilota ternano ha compiuto 35 giri, facendo segnare nella mattinata il suo miglior tempo al 7° giro con 2’02”225. “Eravamo partiti bene – dichiara sul sito ufficiale del team -, poi il caldo è aumentato tantissimo arrivando oltre i 60 gradi sul circuito e ho faticato a trovare grip con l’anteriore, soprattutto in staccata. Abbiamo provato alcune soluzioni sull’assetto e prima della pausa, con il massimo della temperatura, ho girato sul tempo della mattina”.

Purtroppo il maltempo gli ha impedito di migliorarsi, ma nei prossimi giorni le occasioni non mancheranno… “Il feeling era buono – prosegue Petrucci – , con il mio capotecnico Daniele Romagnoli avevamo trovato un buon setting, quindi ero fiducioso. Mi dispiace molto non essere riuscito a tornare in pista. Domani mattina cercheremo di essere un po’ più aggressivi con il programma perché sono un po’ deluso per il tempo registrato”. “E’ vero che siamo tutti vicini, ma la posizione conta sempre ed essere 16° non mi soddisfa”, conclude.

 

Il ritorno di Yonny Hernandez

Per Hernandez il Day 1 in Malesia ha segnato il ritorno in pista dopo una lunga assenza a causa dell’infortunio alla spalla che lo aveva costretto a saltare Sepang. In una sessione di prove interrotta anzitempo per via della pioggia, il pilota colombiano del Pramac Racing ha dimostrato che il percorso di “recupero” è in linea con i tempi previsti dal team: pur non essendo ancora al 100% delle sue capacità, ‘Yonny’ ha saputo trovare un buon ritmo (portando a termine un totale di 29 giri, con un miglior tempo di 2’02”606  che gli è valso la 19° posizione) in sella alla nuova Desmosedici Gp 14.2.

A confermare che la partenza è avvenuta con il piede giusto è lo stesso Hernandez nella dichiarazione ufficiale rilasciata a fine giornata: “Non è facile, sento dolore alla spalla ma questo è normale – afferma il pilota colombiano -. Devo pensare a domani, a riuscire ad allenarmi bene. Devo lavorare sul feeling con il grip e con la moto girando molto in pista. Oggi è stato un allenamento breve a causa della pioggia ma è stato positivo. La settimana è lunga a Sepang”.