Jack Miller: “La moto è una vera bestia, MotoGP è un altro livello…!”

foto Facebook
foto Facebook

Nel Mondiale 2015 di MotoGP vedremo all’opera due giovani atleti che debuttano in classe regina per la prima volta, dopo aver ben figurato nella classi inferiori.

Stiamo parlando di Maverick Vinales, in questa stagione in sella alla Suzuki GSX-RR, dopo aver chiuso il precedente campionato di Moto2 in terza posizione, e di Jack Miller, il vice campione in carica della Moto3 passato in sella alla CWM-LCR Honda dopo un tanto discusso salto diretto alla massima serie.

I due piloti oltre ad essere amici hanno in comune lo stesso manager e in questo inverno si sono allenati spesso insieme, consapevoli che la strada da affrontare non è per nulla semplice. “Devi costantemente lavorare e migliorare. Migliorare la moto, te stesso, tutto! Questo è un lavoro, se ti vuoi divertire, basta prendere una 1000cc e farsi una giornata in pista”, ha spiegato Vinales al sito motogp.com.

 

Anche Jack Miller non può che ammettere le difficoltà della nuova avventura in MotoGP, dove si trova a gestire una moto con 200 CV in più di potenza rispetto al 2014: “La moto più difficile su cui sia mai salito… La moto è una vera bestia! Si tratta di un enorme passo in avanti, soprattutto in frenata”.

Ma per essere degli ottimi piloti in classe regina bisogna essere anche ‘tecnici’… “Devi cercare di diventare quasi un tecnico, imparare a gestire le gomme e come sviluppare le sospensioni. La cosa su cui stiamo lavorando adesso in ottica gara è il consumo di carburante… è un altro livello!”, ha concluso il rookie australiano.