Superbike 2015, Phillip Island: Gara 1 a Jonathan Rea, Gara 2 a Leon Haslam

Leon Haslam
foto Twitter

La prima tappa della Superbike 2015 si è tradotta in un’emozionante sfida tra Jonathan Rea in sella alla Kawasaki ZX-10R e Leon Haslam a bordo della Aprilia RSV4, che si sono divisi la vittoria rispettivamente in Gara 1 e Gara 2.

Nel primo tempo del GP di Phillip Island Rea ha guidato il gruppo dall’inizio alla fine, tallonato fino all’ultima curva dal pilota britannico dell’Aprilia Racing Red Devils, vera spina nel fianco, protagonisti di un duello serrato negli ultimi due giri. Soltanto Chaz Davies è risultato essere il “terzo incomodo” fino a circa tre giri dal termine.

Brutte notizie invece per Niccolò Canepa che a sette giri dal traguardo ha rimediato una caduta costatagli una distorsione alla caviglia: dopo essere stato trasportato al centro medico ha dovuto saltare la Gara 2.

Nella seconda manche della tappa australiana il duello-show si ripete, ma stavolta a salire sul gradino più alto del podio è il pilota dell’Aprilia RSV4, Leon Haslam, seguito da Jonathan Rea e dall’indomito Chaz Davies, che fino all’ultimo hanno cercato di strappare la vittoria al rider britannico in questa prima tappa della Superbike 2015.

“A due giri dalla fine ho sbagliato una marcia e ho perso due posizioni ma sono riuscito a risalire e a vincere – ha spiegato Leon Haslam al termine della gara -. Sono veramente contento. Non posso chiedere di più: i tecnici di Aprilia hanno fatto un grande lavoro”.

 

Epilogo sfortunato per Michael van der Mark in sella alla Honda CBR1000rr SP, scivolato alla curva 10 nel corso della tornata numero 20, dopo aver condotto la gara per diversi giri salvo poi scivolare in quarta posizione, ma il pilota Pata Honda ha comunque dimostrato tutto il suo talento in questa seconda gara della carriera nella competizione.

Il veterano Troy Bayliss in sella alla Ducati ha disputato un week-end all’altezza dei migliori: in Gara 1 ha chiuso in 13esima posizione, mentre in Gara 2, dopo una prima parte di corsa molto competitiva, ha perso terreno giro dopo giro salvo poi tornare ai box per un cambio gomme al 15° giro: la Gara 2 viene chiusa al 16esimo posto, ma sono in molti a chiedere una terza moto per l’ex campione australiano in questo Mondiale di Superbike 2015.

 

 
Superbike Phillip Island – ordine di arrivo Gara 2:

1. HASLAM Leon Aprilia RSV4 1’31.889
2. REA Jonathan Kawasaki ZX-10R +0.010
3. DAVIES Chaz Ducati Panigale R +0.298
4 SYKES Tom Kawasaki ZX-10R +5.242
5. GUINTOLI Sylvain Honda CBR1000RR SP +14.649
6. TEROL Nicolas Ducati Panigale R +16.025
7. DE PUNIET Randy Suzuki GSX-R1000 +22.300
8. CAMIER Leon MV Agusta 1000 F4 +23.606
9. BAIOCCO Matteo Ducati Panigale R +23.818
10. RAMOS Román Kawasaki ZX-10R +35.775 +11.957
11. MERCADO Leandro Ducati Panigale R +39.929
12. BARRIER Sylvain BMW S1000 RR +46.267
13. BARRAGÁN Santiago Kawasaki ZX-10R +57.893
14. PEGRAM Larry EBR 1190 RX +62.676
15. PONSSON Christophe Kawasaki ZX-10R +65.262
16. BAYLISS Troy Ducati Panigale R + 1 LAP
17. TOTH ImreBMW S1000 RR +1 LAP
RT. VD MARK Michael Honda CBR1000RR SP
RT. TORRES Jordi Aprilia RSV4 RF
RT. METCHER Jed Kawasaki ZX-10R
RT. LOWES Alex Suzuki GSX-R1000

 

 

Superbike Phillip Island – ordine di arrivo Gara 1

Di seguito l’ordine di arrivo di Gara 1:
1. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R
2. Leon Haslam GBR Red Devils Roma Aprilia RSV4 +0.039s
3. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R +0.496s
4. Jordi Torres ESP Red Devils Roma Aprilia RSV4 +2.259s
5. Michael van der Mark NED PATA Honda CBR1000RR +9.838s
6. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R +13.761s
7. Sylvain Guintoli FRA PATA Honda CBR1000RR +14.021s
8. Nico Terol ESP Althea Ducati 1199R +15.954s
9. Alex Lowes GBR Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 +21.106s
10. Leon Camier GBR MV Agusta F4 RR +24.771s
11. Matteo Baiocco ITA Althea Ducati 1199R +28.920s
12. Tati Mercado ARG Barni Ducati 1199R +35.929s
13. Troy Bayliss AUS Aruba.it Racing Ducati 1199R +40.315s
14. Jed Metcher AUS Race Center Kawasaki ZX-10R +45.090s
15. Sylvain Barrier FRA BMW Italia S1000RR +46.444s
16. Roman Ramos ESP GO Eleven Kawasaki ZX-10R +53.331s
17. Randy de Puniet FRA Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 +58.811s
18. Larry Pegram USA Team Hero EBR 1190RX +1m 06.071s
19. Santiago Barragan ESP Grillini Kawasaki ZX-10R +1m 06.110s
20. Imre Toth HUN Team Toth BMW S1000RR +1 lap