Superbike 2015: Leon Haslam e il team Aprilia cantano vittoria

Romano Albesiano e Leon Haslam (foto Twitter)
Romano Albesiano e Leon Haslam (foto Twitter)

 

Sul circuito di Phillip Island Leon Haslam ha fatto il suo debutto in sella alla RSV4 e assicurato all’Aprilia la 50° vittoria nel mondiale Superbike. Lo storico costruttore conclude dunque il round australiano confermandosi al vertice della disciplina sia sul versante dei piloti (con Haslam) che della dotazione tecnica. La soddisfazione per il successo di questa prova d’esordio sta tutta nelle dichiarazioni “a caldo” dei protagonisti del team…

 

Una “fantastica domenica”

Il direttore tecnico dell’Aprilia Racing, Romano Albesiano, non nasconde la sua soddisfazione per l’esito del round d’apertura del campionato 2015. “Dopo un lungo inverno di duro lavoro – è la sua dichiarazione ufficiale – siano arrivati qui a Phillip Island con molti interrogativi. In questa fantastica domenica, con la doppia vittoria sfiorata da Leon, sono stati tutti dissipati”. “La stagione promette di essere molto ben equilibrata – ha aggiunto – con diversi piloti candidati alla vittoria, ma credo che la performance di oggi confermi ancora una volta la nostra competitività. Leon ha dato prova di incredibile coraggio, mentre Torres continua a migliorare e ha già raggiunto un livello invidiabile per un rookie in questa categoria”.

Il protagonista della giornata, Leon Haslam, è altrettanto entusiasta di questo “buon inizio”. “Questa gara risveglia vecchi ricordi – ha dichiarato sul sito ufficiale dell’Aprilia racing team -. Ho conseguito la mia ultima vittoria a Kyalami nel 2010, dopo una lunga battaglia con Rea. Faccio i complimenti al mio team. Hanno fanno un ottimo lavoro nel week-end… Tutto è andato come previsto” e ” sono veramente felice di essere finalmente tornato sul podio più alto!”.

Per il giovane pilota spagnolo Jordi Torres la prova d’esordio è stata positiva, nonostante la caduta (fortunatamente senza conseguenze fisiche) che ha interrotto la sua gara. “Questa domenica ho imparato molte cose – ha dichiarato sempre a Bearacer.com al termine della prova -. Devo prendere tutto ciò che di buono abbiamo fatto nel weekend e restare tranquillo. Posso essere veloce, ma devo migliorare la capacità di gestire la gara”.

Ha detto la sua anche il numero uno del team Red Devils Andrea Petricca: “Oggi ha vinto Haslam e con lui l’intero team, un gruppo di professionisti abituati al successo… Oggi a Phillip Island abbiamo avuto la conferma che Leon è in grado di correre un campionato ai massimi livelli per giocarsi il titolo. Non sarà facile, ma faremo del nostro meglio”. “Torres era al debutto nel campionato Superbike Championship – ha aggiunto – ma ha dimostrato che può competere con i piloti più esperti e veloci della categoria, per cui siamo fiduciosi che nelle prossime gare porterà a casa grandi risultati”.