Carlo Pernat: “Vergognoso che Paolo Beltramo non lavori per Sky o Mediaset”

foto Twitter @BeltramoPaolo
foto Twitter @BeltramoPaolo

La prima gara di Superbike del 2015 ha preso il via dal circuito di Phillip Island ed è stato trasmesso dalle reti Mediaset, ma di certo gli appassionati più longevi avranno notato l’assenza di un commentatore storico come Paolo Beltramo.

Qualche giorno abbiamo parlato del suo sfogo via Twitter e molti personaggi delle due ruote gli hanno mostrato vicinanza in privato o sui social network, in primis il suo ex compagno di avventure Guido Meda, da quest’anno passato a Sky Sport nel ruolo di vice direttore.

Ma resta un certo sdegno nel vedere un giornalista di esperienza pluridecennale (ben 36 anni passati a bordo pista) rimanere senza un contratto, anche se secondo indiscrezioni presto potrebbe formare un contratto con qualche emittente. E non si tratta soltanto di bravura, ma di un personaggio storico che, al pari dei piloti, è un ingrediente fondamentale nella storia di questo sport.

 

Lo sdegno di Carlo Pernat sui social network

Il manager e giornalista Carlo Pernat, dalla sua pagina ufficiale Facebook, ha dimostrato tutta la sua vicinanza all’amico e collega e Paolo Beltramo: “Non so se il mondo sta prendendo una piega dove chi è bravo stenta a trovare il lavoro ma francamente che Paolo Beltramo non lavori nè per Mediaset nè per Sky è una cosa vergognosa. Paolo è un vero esperto di motociclismo ed i suoi 36 anni dedicati a questo sport ne fanno fede. Paolo dai box è di lunga il più bravo ed è amato dai piloti, dai manager e da tutto l’ambiente delle due ruote. Non parliamo poi degli appassionati che gli vogliono tutti un sacco di bene perchè oltre la bravura lo sentono come uno di loro”.

Ma Carlo Pernat, pur senza entrare troppo nello specifico in quanto al momento manca l’ufficialità, preannuncia una buona novella su Paolo Beltramo: “So che si sta muovendo qualcosa per altre emittenti e sono sicuro che tutto andrà a posto. Comunque roba da matti…”.