MotoGP 2015: Sky e Guido Meda presentano il “menù” della stagione

Guido Meda e Valentino Rossi (Getty Images)
Guido Meda e Valentino Rossi (Getty Images)

 

Con la presentazione oggi a Milano della programmazione MotoGP e Formula 1, Sky ha dato ufficialmente inizio alla sua “stagione motori”: la Pay tv trasmetterà quest’anno tutti i 38 Gran Premi delle categorie regine delle due e quattro ruote (20 per la F1 e 18 per la MotoGP), di cui 21 in diretta esclusiva.

I due canali dedicati Sky Sport MotoGP HD (canale 208) e F1 (canale 207) trasmetteranno cronache di gara, dibattiti e approfondimenti per 1000 ore di diretta nell’anno e 30 settimanali, che diventano 60 nei 6 weekend in cui le due serie saranno concomitanti. Ma a fare la differenza, almeno per quanto riguarda la MotoGP, sarà l’arrivo di Guido Meda nella doppia veste di commentatore del motomondiale e capo della sezione Motori di Sky Sport.

 

La pay tv scalda i motori…

Guido Meda, affiancato da Loris Capirossi nel ruolo di commentatore tecnico, sarà la voce della MotoGP dal sabato, raccontando la terza e quarta sessione di libere, qualifiche e gara. La coppia Zoran Filicic -Mauro Sanchini commenterà invece le prime due sessioni di libere del venerdì della MotoGP, oltre a seguire le prove di Moto2 e Moto3 in tutte le fasi.

Irene Saderini sarà poi una presenza fissa nel paddock: oltre a introdurre prove, qualifiche e gate con “Paddock Live”, condurrà “Paddock Live – Ultimo Giro” dalla studio itinerante delle tappe europee (in quelle extraeuropee il ruolo sarà affidato a Eleonora Corìttarelli).

Ai box in qualità di inviati vedremo Sandro Donato Grosso e la new entry Marco Selvetti, mentre il lunedì dopo i GP Davide Camicioli continuerà a condurre l’approfondimento di “Race Anatomy MotoGP“.

Per quanto riguarda le dirette esclusive dei Gran Premi, i primi 5 appuntamenti della stagione (Qatar, Austin, Argentina, Spagna e Francia) saranno visibili live solo su Sky, mentre la prima gara trasmessa in contemporanea in chiaro anche da Cielo sarà quella del Mugello. Dopo i GP “esclusivi” di Barcellona, Olanda e Germania, seguiranno 6 gare in chiaro. E ancora: l’appuntamento in Australia e quello in Malesia potranno essere seguiti in diretta solo su Sky, mentre sarà in chiaro la tappa conclusiva a Valencia.