Ferrari F1, Sebastian Vettel: “Nessun pilota può paragonarsi a Michael Schumacher”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (getty images)

Nei giorni scorsi il Team Principal della Ferrari, Maurizio Arrivabene, ha azzardato un paragone tra il sette volte campione del mondo Michael Schumacher e il neo arrivato Sebastian Vettel, attualmente a quota quattro titoli iridati conquistati con la Red Bull.

Ma il 27enne pilota tedesco non si ritiene all’altezza del suo leggendario predecessore: “È quasi impossibile confrontare qualsiasi pilota con Michael. Ciò che Michael ha fatto è stato unico”, ha detto in un’intervista a Sport Bild.

Sebastian Vettel tornerà in pista con la Ferrari SF15-T sabato 21 e domenica 22 febbraio sul circuito di Barcellona, prendendo il posto di Kimi Raikkonen al volante nei primi due giorni di test pre-campionato. Nel frattempo il pilota di Happenheim si è detto lusingato dalle parole di Maurizio Arrivabene, “è sempre molto speciale essere paragonato a Michael”, dicendosi felice dell’accoglienza riservatagli dal team e dai tifosi. “Ma, in ogni caso, io sono Sebastian, non Michael, e devo andare per la mia strada. Inoltre penso che quello di oggi sia un periodo molto diverso e con persone differenti rispetto a quando c’era Michael”.

Le prime impressioni sulla nuova monoposto sembrano buone, anche se il vero valore della Ferrari sarà visibile soltanto nelle prime gare del Mondiale di F1 2015: “La prima impressione è stata buona, dobbiamo restare però concentrati, so quanto lavoro ci sia ancora davanti, poiché la Ferrari è un team che sta cambiando – ha sottolineato Sebastian Vettel – e servirà un po’ di tempo prima che tutti si sentano a proprio agio nel loro nuovo ruolo, me compreso”.