Ricerca choc: la cannabis alla guida è meno pericolosa dell’alcol

(Getty Images)
(Getty Images)

 

Gli effetti della cannabis alla guida sono meno pericolosi di quelli dell’alcol. A rivelarlo è uno studio dell’Nhtsa, l’agenzia governativa statunitense per la sicurezza stradale, che ha dimostrato come fumare marijuana non accresca in modo significativo il rischio di incidenti automobilistici. Ed è già polemica…

 

Dagli Stati Uniti uno studio che fa discutere

Dopo la proposta di introdurre il divieto di fumare in auto in presenza di minori, dagli Stati Uniti arriva l’esito di una ricerca che sembra smentire le tesi dei ‘proibizionisti’. Lo studio è stato descritto dall’agenzia federale come la “più grande ricerca mai condotta negli Stati Uniti sulla correlazione tra cannabis e sicurezza stradale”, e si basa su una ricerca condotta nell’arco di 20 mesi. Un’équipe con base in Virginia ha analizzato oltre tremila casi di incidenti stradali e i profili di seimila automobilisti volontari che si sono prestati allo studio.

E i risultati non lasciano spazio a dubbi: se per un automobilista con una percentuale alcolemica dello 0,15% nel sangue la probabilità di causare incidenti aumenta di 12 volte rispetto a un guidatore sobrio, per quanto concerne il consumo di cannabis il rischio è appena del 25% più alto rispetto al guidatore che non ha fatto uso di alcuna sostanza. Una differenza che – secondo le conclusioni della ricerca dell’Nhtsa – potrebbe essere ulteriormente ridimensionata tenendo conto del fatto che spesso chi fuma cannabis “appartiene già in partenza a gruppi con un maggior livello di rischio stradale, come quello relativo ai giovani neopatentati”.

Va da sé che i paladini della legalizzazione della cannabis hanno ora una freccia in più al loro arco, mentre il fronte opposto promette battaglia a colpi di numeri. Lo studio non fornisce alcuna prova che la cannabis alla guida possa aumentare il rischio di incidenti, ma – a noi di Tuttomotoriweb preme ricordarlo – di qui a dire che mettersi al volante quando si è sotto effetto di droghe leggere ce ne corre…