F1, Daniel Ricciardo: “A Barcellona vedremo a che punto siamo”

Daniel Ricciardo (Getty Images)
Daniel Ricciardo (Getty Images)

Dopo i 3 successi in gara ed il 3° posto nella classifica finale ottenuti nel 2014, Daniel Ricciardo nel prossimo Mondiale di Formula1 spera di fare un ulteriore salto di qualità e di poter lottare con le Mercedes. Con un anno in più di esperienza al volante della Red Bull ci si attendono conferme e miglioramenti da parte sua.

La scuderia di Milton Keynes ha molta fiducia nell’australiano e a dimostrazione di ciò ha lasciato partire Sebastian Vettel in direzione Ferrari senza fare ostruzionismo e sostituendolo con il giovane Daniil Kvyat.

 

Daniel Ricciardo ottimista per il futuro della Red Bull

Le prime sessioni di test a Jerez de la Frontera sono state solo un primo assaggio di quello che dobbiamo ancora vedere. Alcuni team si sono nascosti, altri hanno avuto problemi tecnici e dunque i veri valori presenti in pista non si sono ancora visti. Dal 19 al 22 febbraio le monoposto tornano ad effettuare nuovi test a Barcellona e dovremmo avere un squadra più completo, seppur non definitivo.

Il pilota di punta della Red Bull è tornato a parlare di quanto avvenuto a Jerez esprimendo le sue sensazioni: “Siamo consapevoli di quello che ha fatto la Mercedes e anche il tempo sul giro della Ferrari sembrava buono. Ma dalla Mercedes ce lo aspettavamo onestamente, mentre la Ferrari sembrava andare abbastanza forte. Però è ancora presto. Jerez è un posto nel quale non correremo in campionato e dove c’erano una temperatura con la quale non guidiamo mai. Inoltre l’asfalto è più abrasivo rispetto a qualsiasi altra pista”. Queste sue parole sono state riportate da GrandPrix247.com.

Per quanto concerne la situazione in casa Red Bull, Daniel Ricciardo si è invece così espresso: “Penso che a Barcellona vedremo tutti a che punto siamo. Siamo messi meglio dell’anno scorso, ma siamo ancora cercando il nostro passo. Sappiamo di avere il tempo dalla nostra parte e di essere veloci ad invertire la rotta”. A Jerez la monoposto austro-inglese ha manifestato alcuni problemi legati alla power unit Renault, ma la squadra ha fiducia di poter risolvere tutto in fretta.