MotoGP: svelata la nuova Ducati GP15. Luigi Dall’Igna: “Vogliamo almeno una vittoria”

foto diretta streaming
foto diretta streaming

E’ arrivato il giorno tanto atteso dai tifosi della Rossa. In diretta live streaming dall’Auditorium della Casa di Borgo Panigale la Ducati ha presentato la nuova squadra del 2015 prima di svelare ufficialmente la GP15, che sarà affidata al duo di piloti italiani Andrea Dovizioso e Andrea Iannone

Alla presenza del gran cerimoniere Guido Meda il primo a salire sul palco è stato l’amministratore delegato Claudio Domenicali che ha parlato non solo della nuova Desmosedici che vedremo in pista nei Test di Sepang 2 il 23 febbraio, ma anche del rapporto indipendente con il gruppo teesco Audi, che ha segnato una decisiva svolta nella storia del marchio italiano. “La nuova Ducati GP15 intende spostare più avanti il nostro limite, che è quello fissato dalla GP14 nel primo test di Sepang. Speriamo che ci darà la possibilità di competere al massimo livello in un campionato così difficile e competitivo”.

Subito dopo sul palco è salito il ‘padre’ della nuova Ducati GP15, l’ingegnere veneto Luigi Dall’Igna, che ha fissato un ardito obiettivo per il Mondiale MotoGP 2015 alle porte: vincere almeno un Gran Premio! “L’obiettivo dell’anno scorso era arrivare a 10 secondi dal primo, e l’abbiamo centrato, quest’anno vogliamo centrare almeno una vittoria”.

La nuova moto ha debuttato forse con qualche settimana di ritardo, ma per Dall’Igna era importante avere le idee chiare prima di ‘partorire’ la nuova Rossa. “Mi sono preso il tempo per valutare quello che era stato fatto di buono nel team, perchè non volevo buttarlo via […]. Abbiamo iniziato a fare i primi ragionamenti sulla nuova moto verso Aprile-Maggio 2014, ma la nostra scadenza originale era comunque prepararla per il test di Sepang 2”.

La parola è passata al Direttore Sportivo di Ducati, Paolo Ciabatti, che ha rimarcato l’importanza della giornata odierna e sottolineato di essere “sempre al lavoro sul futuro”; poi al Team Manager Davide Tardozzi che ha confermato i progressi sulla moto degli ultimi mesi, prima del debutto ufficiale della Ducati GP15, “realizzata ascoltando le richieste dei piloti”.

Prima di togliere i veli alla grande protagonista del giorno Guido Meda ha interpellato Andrea Dovizioso e Andrea Iannone, i ‘cavalieri’ della nuova Ducati GP15 che dovranno regalare emozioni ai tifosi italiani e non solo. Dopo le ottime prestazioni cronometriche dei Test Sepang 1 c’è grande attesa in vista della prossima stagione.

Il pilota forlivese ha esaltato le differenze e le similitudini con il compagno di team: “Io e Iannone abbiamo caratteristiche diverse ma portiamo la moto al limite in modo simile. Credo che potremo lavorare bene insieme sullo sviluppo della moto”.

Perfetta sintonia con il rider abruzzese Andrea Iannone: “Dovizioso ed io abbiamo degli stili diversi, ma lui ha utilizzato tante moto mentre io in MotoGP ho guidato solo Ducati e secondo me questo potrebbe essere anche un vantaggio. Lui conosce le altre moto e può fare comparazioni, io ho solo Ducati come riferimento”.