Moto2, Simone Corsi: “Che bello tornare in pista a sei mesi dall’infortunio!”

Simone Corsi
Simone Corsi (getty images)

Il team Forward Kalex e i suoi piloti Simone Corsi e Lorenzo Baldassarri chiudono la tre giorni di test a Valencia e sono pronti a trasferirsi a Jerez de la Frontera per la seconda sessione di test Moto2 pre-campioanto. Il pilota romano è tornato in pista dopo sei mesi dall’infortunio rimediato a Silverstone, mentre Baldassarri ha esordito sulla Kalex dopo il primo approccio avvenuto al termine della scorsa stagione.

Il maltempo ha ostacolato la prima uscita stagionale della Moto2 e della Moto3, ma a breve si ritornerà i pista sperando in un meteo più clemente. “Sono davvero contento di essere tornato in pista a sei mesi dall’infortunio di Silverstone. Ritornare box insieme alla mia squadra e risalire in sella alla mia moto è stata una bellissima emozione – ha ammesso Simone Corsi in un comunicato ufficiale -. Purtroppo il meteo non è stato dalla nostra e due delle tre giornate di lavoro sono state condizionate dal maltempo. Non ho girato molto, non ho voluto rischiare, ma posso dirmi soddisfatto. Il braccio non mi ha dato problemi e non vedo l’ora di tornare in pista a Jerez”.

 

Dopo un inverno trascorso ad allenarsi duramente Lorenzo Baldassarri lascia il Ricardo Tormo con il 17esimo piazzamento, ma con ampi margini di miglioramento: “Dopo un lungo inverno finalmente sono tornato in sella alla mia Kalex. A causa del meteo non ho potuto lavorare sodo quanto avrei voluto, ma sono contento. Il feeling è buono sia sull’asciutto sia sul bagnato e questa è una cosa positiva. Alla guida mi sono trovato subito a mio agio – ha concluso Baldassarri – e sono sicuro di poter far bene già dal prossimo test di Jerez”.