Assicurazione auto, calano i costi ma i consumatori si lamentano

assicurazione auto
Foto dal web

Il tema legato all’assicurazione auto è sempre molto caro agli automobilisti, soprattutto in Italia dove i costi in questi anni sono sempre stati al di sopra della media europea ed hanno spesso rappresentato un salasso pesante da pagare in un periodo di crisi nel quale le tasche dei cittadini sono sempre meno ricche.

Il Messaggero riporta che l’agenzia Ania ha rilevato che negli ultimi due anni si è registrato un calo del 10% a livello di prezzo delle polizze RC Auto. Solo nel 2014 del 6%. Tutto ciò è dovuto alla crisi e ci permette di avvicinarci ad altri Paesi europei. Adesso il differenziale con la media di Germania, Gran Bretagna, Spagna e Francia è sceso dai 213 euro evidenziati tra il 2008 ed il 2012 agli attuali 177 euro.

 

Assicurazione auto, botta e risposta tra Ania e consumatori

Aldo Minucci, presidente dell’Ania, ha spiegato: «L’impatto positivo è stato determinato anche dalla norma che ha reso più rigorosi i criteri per il risarcimento dei danni lievi alla persona. È fondamentale che i prossimi interventi annunciati dal Governo introducano misure concrete per combattere il caro RC Auto in Italia». Nel prossimo Consiglio dei Ministri fissato per il 20 febbraio nell’ambito del DDL Concorrenza si dovrebbe discutere proprio di questa tematica introducendo sconti sull’assicurazione auto per coloro che monteranno a bordo la scatola nera e riduzioni del premio per chi farà riparare la vettura presso officine e carrozzerie convenzionate con le compagnie assicurative. Dovrebbero arrivare bonus anche per le persone che accetteranno di adottare il dispositivo di blocco dell’accensione del mezzo in caso di tasso alcolemico oltre i limiti stabiliti dalla legge. Queste normative permetteranno di combattere più efficacemente le frodi e di far scendere il prezzo delle polizze.

Dall’altra parte, i consumatori non ci stanno e contestano i dati forniti dall’Ania. Adusbef e Federconsumatori hanno infatti dichiarato che nel 2014 il costo medio dell’assicurazione auto è stato di 1.250 euro, ovvero circa il triplo di quanto diffuso in precedenza. L’Ania ribatte dicendo che si tratta di una cifra che non rappresenta la realtà dei fatti. Codacons riconosce che un calo c’è stato, ma che bisogna però considerare che «tra il 1994 e il 2013 l’Rc auto ha subito nel nostro paese rincari astronomici pari al +250%».