F1, Felipe Massa: “Williams migliore rispetto al 2014, lotteremo per vincere”

Felipe Massa (getty images)
Felipe Massa (getty images)

Felipe Massa è stato protagonista di un finale di 2014 molto positivo dopo un avvio di stagione parecchio sfortunato che gli ha fatto perdere tanti punti ed anche il confronto con il più giovane compagno Valtteri Bottas. Per il Mondiale 2015 di Formula1 si augura naturalmente di cominciare ad andare subito forte e di essere costante per poter infastidire le Mercedes di Lewis Hamilton e Nico Rosberg, che rischiano di dominare nuovamente.

Le Williams nei primi test di Jerez de la Frontera sono andate bene, effettuando molte tornate e mostrando una buona affidabilità. Entrambi i piloti si sono dichiarati soddisfatti della nuova monoposto a loro disposizione.

 

Felipe Massa vuole vincere nel Mondiale 2015

Nel 2014 l’unico team che è riuscito a spezzare il dominio Mercedes è stata la Red Bull, che è stata l’unica a vincere raccogliendo 3 vittorie con Daniel Ricciardo. La Williams vuole chiaramente cambiare marcia per il nuovo campionato e punta a tornare alla vittoria. Felipe Massa è al secondo anno nella scuderia di Grove e si sente sempre più a suo agio con la squadra dopo la lunga esperienza in Ferrari. Queste le sue dichiarazioni alla Espn: “Mi sento molto meglio all’interno della squadra. Lo scorso anno avevo visto molte cose che avevamo bisogno di cambiare e non era così semplice sedersi e dire che parecchi aspetti negativi dovevano essere rivisti. Si tratta di una questione che richiede tempo. Un team non può cambiare da un giorno all’altro. Adesso io credo che sia cambiato molto e questo è successo in virtù di un’ottima crescita in molti settori diversi.”.

Il pilota brasiliano è molto fiducioso per il 2015 e crede che ci saranno maggiori possibilità di agguantare successi rispetto al passato Mondiale: “Non vinci il campionato se sei bravo in un’unica area. Per conquistare il Mondiale bisogna essere competitivi nella maggior parte delle aree. Adesso è tutto più completo e di conseguenza credo che potremo lottare in condizioni migliori rispetto a quelle in cui ci trovavamo lo scorso anno”.