MotoGP Honda, Cal Crutchlow: “Abbiamo trovato la direzione giusta”

Cal Crutchlow (Getty Images)
Cal Crutchlow (Getty Images)

 

Il britannico Cal Crutchlow è abbastanza soddisfatto dell’esito della tre giorni di test della MotoGP sul circuito di Sepang, dove ha chiuso in 11° posizione, ma riconosce di non essere ancora in piena sintonia con la moto affidatagli dal team CWM-LCR Honda.

 

Le prossime sfide

L’ex ducatista sa che per ottenere risultati significativi ora dovrà puntare sulla velocità. “Sono abbastanza contento, anche se non faccio i salti di gioia per non aver ‘cercato’ il giro veloce – ha dichiarato Crutchlow ai giornalisti dopo la tre giorni di prove – . Dobbiamo lavorare anche su questo aspetto a breve perché adesso, con le gomme usate, siamo molto veloci e abbiamo trovato la direzione giusta”.

La speranza è quella di acquistare, nei prossimi appuntamenti in pista, più feeling con la macchina. “Al momento non sono ancora così in sintonia con la moto per spingere di più e sfruttare la gomma nuova come fanno gli altri – ha ammesso Crutchlow – ; non mi sento a mio agio e non voglio rischiare…. Abbiamo fatto un passo avanti con le gomme usate e possiamo tornare qui, tra due settimane, con una buona base per aumentare la nostra competitività”.

Il 29enne britannico ha poi precisato in un’intervista a Speedweek.com che uno dei problemi riguarda il comportamento della ruota anteriore in accelerazione. “E’ una caratteristica distintiva di questa moto – ha spiegato -. Dobbiamo trovare il modo di ovviare al problema e al tempo stesso migliorare il grip. Non vedo perché non dovremmo riuscirci”. Quanto al suo stile di guida, “devo stare molto più attento in fase di accelerazione, e adottare un approccio più aggressivo in frenata… E’ strano come bisogna rallentare con questa moto”, ha concluso.