F1, Felipe Massa: “Williams lotterà con Mercedes e Ferrari. Voglio vincere un GP”

Felipe Massa (Getty Images)
Felipe Massa (Getty Images)

La Williams motorizzata Mercedes nel corso dei quattro giorni di test sul circuito di Jerez de la Frontera non ha avuto particolari acuti, ma si è dimostrata una vettura affidabile considerando che sia Felipe Massa che Valterri Bottas hanno compiuto un elevato numero di giri.

Sarà il prossimo test a Barcellona a dirci qualcosa in più su quelli che sono i reali valori in pista. Infatti i team sicuramente si sono un po’ nascosti e non hanno mostrato tutto il loro reale potenziale. Anche se c’è chi, Red Bull e McLaren in particolare, è già alle prese con problemi importanti legati alla power unit.

 

Felipe Massa ottimista per il Mondiale 2015 di F1

Felipe Massa si è dimostrato molto soddisfatto del comportamento della sua monoposto a Jerez ed è fiducioso per il futuro. Speedweek riporta alcune sue considerazioni: “La Williams Fw37 ha dimostrato ancora una volta che è affidabile. La macchina è molto consistente e abbiamo fatto dei progressi. E’ stato un buon inizio e ora ci stiamo preparando al meglio per Barcellona”.

Il pilota brasiliano esprime la sua opinione anche sulla concorrenza dopo aver visto una Mercedes in grado di percorrere ben 515 giri nei test ed una Ferrari in grande spolvero sia con Sebastian Vettel che con Kimi Raikkonen: “La Mercedes ha ancora una macchina incredibile, mentre la Ferrari sembra aver fatto dei passi in avanti. Ma sono convinto che possiamo lottare con loro”.

La Williams nel 2014 è stata sicuramente la monoposto rivelazione del Mondiale e con un anno in più di esperienza alle spalle può sicuramente puntare a risultati migliori nel 2015. L’ex ferrarista ne è convinto: “Rispetto alla scorsa annata siamo molto più preparati e lavoriamo meglio insieme. E’ un passo in avanti. E fino al GP d’Australia abbiamo ancora tempo per progredire”.

Felipe Massa ha chiari i propri obiettivi e li aveva recentemente esplicatati. Ecco le sue parole riprese dal Corriere dello Sport: “Lo step successivo è senza dubbio quello di lottare per vincere le gare. Sono quasi sette anni che non vinco un Gp (novembre 2008 ndr) e quello è l’obiettivo principale”