MotoGP test Sepang, Valentino Rossi: “Aspettiamo e speriamo…”

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

La seconda giornata di test sul circuito malese di Sepang si chiude in maniera non troppo soddisfacente per Valentino Rossi. Il nove volte iridato sperava di poter migliorare la prestazione di ieri, invece ha addirittura fatto peggio. In mattinata una “vibrazione” alla moto gli ha fatto perdere velocità, e – pur avendo mantenuto un buon passo – il Campione di Tavullia non è stato in grado di cavalcare la rimonta.

 

Il fattore “tecnico”

Cos’è andato storto? “Rispetto a ieri avevamo apportato alcune modifiche alla moto e forse questo non ha aiutato – spiega Rossi ai giornalisti dopo la prova – . Nel pomeriggio siamo riusciti a risolvere il problema della vibrazione che ci ha rallentato alla mattina, ma non sono riuscito a guidare al 100%. Credo che sia una motivazione tecnica”, ha aggiunto il Dottore, che non nasconde il suo apprezzamento per la performance del compagno di squadra Jorge Lorenzo: “Oggi è stato bravo – dice riferendosi al maiorchino – e ha fatto il miglioramento che ci aspettavamo di fare anche noi. Speravamo di fare 1’59, ma fin dall’inizio abbiamo fatto tanta fatica”.

Può darsi che anche la differenza di telaio abbia avuto il suo peso? “Non so quale abbia utilizzato Jorge, ma i commenti sono simili – chiarisce Valentino – . Yamaha ha portato anche un traction control diverso, ma non so se lo proveremo già domani, può darsi non sia ancora pronto”.

L’obiettivo per il Day 3 è duplice: “Al mattino sarà importante cercare una buona performance cronometrica – spiega Rossi – , mentre le pomeriggio proveremo a fare una simulazione di gara per vedere che passo riusciamo a tenere”. L’incognita principale, si sa, è quella metereologica. “Aspettiamo e speriamo che il meteo sia buono – conclude il Pesarese – . Oggi per due/tre ore ha fatto più caldo di ieri, ma se la pista rimane in queste condizioni, si può fare un buon lavoro”.