MotoGP test Sepang, Marc Marquez: “Siamo stati ancora veloci”

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

 

La seconda giornata di prove a Sepang è stata “soddisfacente” per il campione in carica della classe regina Marc Marquez. Quest’oggi il Fenomeno di Cervera ha lavorato soprattutto sull’assetto in moto e sul controllo dell’elettronica, chiudendo con un terzo posto che nelle prossime ore sarà tutto da confermare.

 

Giornata di sperimentazione

La giornata, come anticipato, è stata dedicata principalmente alla “sperimentazione”. “Oggi mi sono concentrato su una sola moto, quella che ieri mi era piaciuta di più – ha confidato Marquez ai giornalisti – . Nel corso della mattinata mi sono concentrato su ciclistica e nuove sospensioni. Nel pomeriggio, invece, abbiamo lavorato molto sull’elettronica: un processo più lento e che richiede più tempo e più giri”.

Quanto all’incidente – il primo del 2015 – ha spiegato con l’immancabile sorriso: “Prima o poi doveva accadere ed è successo oggi… Una scivolata da nulla, sono tornato ai box in moto. Stavo provando una nuova geometria all’avantreno, sono entrato in curva e lo sterzo si è chiuso. Ora sappiamo che quella soluzione è da scartare”.

Il bilancio è comunque positivo: “Abbiamo raccolto molte informazioni, ma domani dobbiamo ancora continuare a fare ulteriori test, dopo aver analizzato i dati al computer – ha concluso il fuoriclasse della Honda – . Sono contento perché abbiamo migliorato e siamo stati ancora veloci, anche quando faceva molto caldo”, ma “naturalmente bisogna ancora lavorare. Domani farò sicuramente un long run, ma non so ancora su quale distanza”.