F1, Kimi Raikkonen: “Sento mia questa Ferrari, ma c’è ancora tanto lavoro da fare”

Kimi Raikkonen (Getty Images)
Kimi Raikkonen (Getty Images)

Kimi Raikkonen ha chiuso in prima posizione l’ultimo giorno di test a Jerez de la Frontera. Il pilota della Ferrari ha dimostrato di avere un buon feeling, così come il suo compagno Sebastian Vettel. E’ ancora presto per dare giudizi definitivi, ma la rossa di Maranello sembra aver intrapreso la strada giusta. Vedremo nei prossimi test programmati per il 19 febbraio a Barcellona se ci saranno conferme e miglioramenti ulteriori.

Il finlandese ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine della giornata odierna. Le parole di Kimi Raikkonen sono state riportate da F1fanatic: “Non possiamo dare importanza a questi tempi sul giro, però abbiamo percorso abbastanza chilometri e le cose sembrano funzionare a dovere. In questi due giorni ho notato che la vettura si comporta bene in entrambe le condizioni. Il pacchetto è migliore in tutto, motore e aerodinamica. Riesco finalmente a sentire mia questa vettura. Non sappiamo dove siamo rispetto ai nostri rivali, ora dobbiamo pensare esclusivamente a noi stessi. C’è sicuramente tanto da fare però, come ho già detto ieri, il punto di partenza è buono e c’è una base su cui poter lavorare bene”.

Kimi Raikkonen è moderatamente ottimista per il futuro. I buoni risultati raccolti in questi giorni non lo illudono, è consapevole che c’è ancora da lavorare per tornare al top e pensare di contrastare la Mercedes. Ma il team sembra stia lavorando nella giusta direzione e la nuova Ferrari SF15-T appare finalmente una monoposto nata bene rispetto alla F14-T. L’obiettivo di questi test è senza dubbio quello di arrivare alla prima gara del Mondiale nella miglior forma possibile e la scuderia di Maranello vuole presentarsi a quell’appuntamento con un pacchetto competitivo per dimenticare le delusioni del 2014 e magari sorprendere. Non ci resta che aspettare dunque. Il pilota scandinavo è anche in scadenza di contratto e ottenere grandi risultati nel 2015 potrebbe dargli qualche chance di rinnovare.