Motomondiale, Carmelo Ezpeleta: “Presenza di Mahindra importante. Voglio un GP in India”

Carmelo Ezpeleta
Carmelo Ezpeleta (getty images)

Mahindra è l’unico produttore indiano nel Motomondiale e a quanto pare sembra davvero intenzionato a lottare per il titolo iridato nella classe Moto3. A ciò si aggiunga che l’India è divenuto un mercato fondamentale e imprescindibile per le due ruote. Ne consegue che quanto prima bisognerà attendersi un Gran Premio nel grande Paese asiatico.

In un’intervista a Speedweek il CEO della Dorna, Carmelo Ezpeleta, ha sottolineato l’importanza della presenza di Mahindra nel Motomondiale e il consistente numero di fan presenti in quell’area dell’Asia.

“Fin dal 2011 Mahindra è entrata nel Campionato del Mondo MotoGP e sicuramente abbiamo registrato una crescita di fan indiani. Sono molto impressionato da quello che ho visto da Mahindra. La moto è giunta al vertice della classe Moto3 e molti team e piloti hanno interesse a lavorare con Mahindra. Con la ristrutturazione della Mahindra nel 2015 dovrebbe avere ancora più successo e può essere un bene per Campionato del Mondo MotoGP in India. L’India è una potenza economica nell’economia globale e un importante mercato in crescita per questo sport”.

Gli ingredienti ci sono tutti per portare una tappa del Motomondiale in India: “Continueremo a cercare di portare una gara di MotoGP in India – ha affermato Carmelo Ezpeleta -. Per le strade di Mumbai ho visto tanti piloti e sono certo che tra loro c’è qualche campione del mondo in cammino…”.