Ferrari 488 GTB: ecco la regina del Salone di Ginevra (VIDEO)

(foto da Automotivenews.com)
(foto da Automotivenews.com)

 

Il debutto è previsto per il prossimo marzo al Salone di Ginevra, e le aspettative sono più alte che mai: la nuova 488 GTB è infatti stata concepita dal centro stile della Ferrari come l’erede della mitica 458 Italia, la più “piccola” delle sportive di Maranello, entrata nella storia delle quattro ruote grazie al titolo della categoria GT conquistato nelle tre stagioni del WEC (World Endurance Championship), il campionato mondiale delle gare di durata, e alla vittoria messa a segno nelle ultime due edizioni della 24 Ore di Le Mans.

 

Le prestazioni da pista arrivano su strada

Il pezzo forte della nuova Ferrari 488 GTB è il motore: un inedito 3.9 V8 turbo ospitato in posizione centrale, alle spalle di guidatore e passeggero, e capace di erogare qualcosa come 760 Nm di coppia massima a 3000 giri e ben 670 cavalli (a 8000 giri) – 65 in più della più potente delle 458, la Speciale spinta dal V8 (4.5) aspirato – , con scatto “o-100” in 3 secondi e 330km/h di velocità massima.

Il design e le dotazioni non fanno che esaltare la potenza della Ferrari 488 GTB. Il look è più “cattivo” del modello cui si ispira, pur rispettandone le proporzioni, e l’aerodinamica è ulteriormente perfezionata e “attiva”, con le paratie mobili che permettono di regolare l’andamento dei flusso d’aria che investe il gioiellino.

Oltre a rispondere a precise esigenze tecniche, l’estetica della 488 GTB rende anche omaggio alla quarantenne antenata 308 GTB, riproponendo il caratteristico l’incavo a “V” nelle porte, che convoglia l’aria verso le enormi prese davanti ai parafanghi posteriori. L’abitacolo si rifà invece agli interni della 458 Italia, con la sofisticatissima strumentazione che avvolge il pilota. A proposito di elettronica, tra gli altri dispositivi vale la pena di segnalare l’inedito sistema di controllo dell’assetto per rendere più reattiva l’auto in uscita dalle curve.

Con la Ferrari 488 GTB si realizza il sogno delle prestazioni da pista su strada.