MotoGP Test Sepang, boss Pramac: “La voglia di ricominciare è tanta”

Danilo Petrucci (getty images)

Inizia il conto alla rovescia per l’inizio ufficiale della MotoGP 2015. A Sepang va in scena la prima sessione di test pre-campionato dal 4 al 7 febbraio e i team sono già al lavoro per allestire i paddock nell’autodromo malesiano. Per il Pramac Racing Team scenderanno in pista Danilo Petrucci e Michele Pirro, che sostituirà l’infortunato Yonny Hernandez (disponibile per Sepang 2).

 

Pramac Racing in Malesia con Danilo Petrucci e Michele Pirro

Il Team Manager di Pramac Racing, Francesco Guidotti, dalle pagine del sito ufficiale ha fatto il punto della situazione alla vigilia del Test Sepang: “La voglia di ricominciare è tanta dopo due mesi di inattività. C’è la curiosità di vedere a quale livello si presenteranno gli altri piloti, quanti progressi sono stati fatti con le moto. E anche la voglia di verificare che sia stato fatto tutto nei modi e nei tempi giusti, che la preparazione dei nostri piloti sia stata quella corretta. Ma è presto per metterci pressione – ha sottolineato Guidotti -: l’inizio delle gare è ancora lontano”.

Per Danilo Petrucci prosegue la fase di apprendimento della nuova Desmosedici GP14.2 dopo il primo approccio nei test di Valencia del 2014: “Adesso è importante che conosca bene la moto e il sistema di lavoro: per lui è una situazione completamente nuova ma i buoni risultati ottenuti a Valencia sono un ottimo inizio e dobbiamo proseguire in quella direzione – ha affermato Francesco Guidotti -. Ha lavorato molto durante l’inverno. Vedremo quanto questo lavoro sia stato efficace”.

Unica nota negativa per il Test Sepang è l’infortunio in allenamento di Yonny Hernandez: “E’ la prima nota negativa della nuova stagione. L’infortunio non gli consentirà di proseguire quel lavoro di conoscenza della 14.2 che ha appena iniziato a Valencia. Sarebbe stato importante questo test per lavorare sulla personalizzazione prima di dedicarci completamente alle prestazioni durante il Test Sepang 2. Quanto inciderà questo problema sulla stagione? Lo vedremo solamente con il tempo anche se potrebbe restare il dubbio che manchi sempre qualcosa. Non dobbiamo però pensarci. Del resto – ha concluso il team manager di Pramac Racing – anche altri piloti hanno saltato un test ad inizio stagione ottenendo comunque grandi risultati”.