F1, presentata la nuova Red Bull RB11: livrea stravolta (FOTO)

Red Bull RB11 (Getty Images)
Red Bull RB11 (Getty Images)

La Red Bull ha deciso di svelare la propria nuova monoposto per il Mondiale 2015 di Formula1 proprio oggi in occasione dell’inizio dei test di Jerez de la Frontera. La scuderia di Milton Keynes ha stupito tutti presentando una Red Bull RB11 con una livrea zebrata bianco-nera, dunque completamente diversa da quella originale. Si vocifera che questa mossa sia stata decisa per confondere i competitori al fine di nascondere alcuni dettagli tecnici della vettura. Si tratta dunque di una scelta provvisoria e non definitiva.

Il musetto della monoposto presenta ondulazioni nella parte iniziale e ricorda un po’ quelli di Mercedes e Ferrari nel 2014. Si presenta corto e con una piccola protuberanza in punta. Le pance sono alte, ma corte e scavate nella zona anteriore, dove le prese d’aria sorprendono per le loro dimensioni ridotte.

 

Chris Horner e Adrian Newey presentano la nuova Red Bull RB11

Daniel Ricciardo e Daniil Kvyat sono i piloti scelti per guidare questa Red Bull RB11 che nel 2015 dovrà dimostrare di essere più vicina alla Mercedes rispetto a quanto avvenuto nello scorso campionato. Il team principal, Chris Horner, ha espressamente detto quali sono gli obiettivi del team: “Il nostro obiettivo è semplice: chiudere ancora di più il gap da Mercedes. Siamo stati gli unici, Mercedes esclusa, a vincere un GP nel 2014, ne abbiamo vinti 3 con Daniel. Il nostro obiettivo è quello di chiudere il gap e mettere il più possibile pressione su Mercedes. Sappiamo quello che vogliamo, sappiamo cosa vogliamo raggiungere e credo che con la RB11, con i piloti che abbiamo e con le nuove strutture create, saremo in grado di farlo”.

Adrian Newey, Chief Technical Officer, rispetto al passato ci ha messo meno il suo zampino nella progettazione della monoposto, ma i suoi consigli e le sue direttive sono state chiaramente preziose. Queste le sue parole: “Il design della RB11è basato sulla comprensione di quanto abbiamo imparato lo scorso anno, con il grosso cambiamento riguardante le PU ed il pacchetto, e abbiamo settato la vettura cercando di ottimizzare le lezioni imparate. Abbiamo lavorato duramente con la Renault per aiutarli a sviluppare il motore. Quello di cui ci si deve ricordare è che il motore a combustione interna ed i componenti associati, ERS e turbocompressore, devono durare a lungo. Queste sono cose in cui, se una squadra prende un vantaggio, ci vuole tempo poi per ribaltare la situazione, o per tornare in pari o, si spera, davanti”.

 

Ecco alcune foto della nuova Red Bull RB11.

 

Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images