Toyota ritorna nel Mondiale Rally, la Yaris in pista 2017

Toyota Yaris (foto al web)
Toyota Yaris (foto al web)

Annuncio importante quello della Toyota, che ha ufficializzato il ritorno del Mondiale Rally per il 2017 dopo averlo abbandonato a fine 1999. Dal 1990 al 1994 il prestigioso marchio giapponese aveva conquistato quattro titoli mondiali piloti e tre costruttori con la famosa Toyota Celica GT-Four.

Per il ritorno nel Rally, il presidente Akyo Toyoda ha spiegato che la vettura scelta è la Yaris, chiaramente in versione WRC (World Rally Champioship), che possiede un motore turbo a iniezione diretta da 1,6 litri capace di oltre 300 cv. Il pilota che si occuperà dello sviluppo sarà il francese Eric Camilli, 27 anni che affiancherà poi in qualità di pilota junior i titolari Stéphane Sarrazin e Sebastian Lindholm.

La macchina da battere sarà la a Volkswagen Polo R WRC di Sébastien Ogier, imbattuta da ben due anni, oltre alla Hyundai e alla Citroen. Yoshiaki Kinoshita, presidente di Toyota Motorsport, ha manifestato il proprio entusiasmo: 2Non vediamo l’ora di affrontare questa nuova sfida. Sarà un grande onore riportare la Toyota di nuovo nel ,mondiale rally, un programma”.

Per l’immediato intanto la Toyota ha l’obiettivo importante di riuscire a vincere la 24 Ore di Le Mans sconfiggendo in campioni in carica dell’Audi e regolando anche la concorrenza di Porsche e Nissan.