MotoGP Yamaha, Valentino Rossi: “L’uomo da battere è Marc Marquez”

Valentino Rossi
foto diretta streaming
Yamaha Factory Racing ha presentato al mondo intero le nuove livree delle Yamaha YZR-M1 di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, in attesa del debutto a Sepang il 4 febbraio. Ma in quell’occasione non vedremo in pista la moto definitiva, che sarà pronta solo nella seconda sessione di test in Malesia a metà febbraio.

La casa di Iwata lancia la sfida alla diretta avversaria Honda e per battere Marc Marquez sarà fondamentale partire senza tentennamenti sin dalla prima gara in Qatar. E Valentino Rossi non vede l’ora di testare la Yamaha M1 definitiva: “L’inverno è andato bene, mi sono allenato per cercare di essere pronto per il primo test. Mi sento in ottima forma per il test di Sepang della prossima settimana. L’obiettivo è continuare con i buoni risultati della seconda parte dello scorso anno – ha sottolineato il campione di Tavullia -, ma sappiamo che i nostri avversari sono molto forti e che dovremo fare dei passi avanti per batterli. Ho avuto stagioni difficili, come nel 2013, ma l’anno scorso sono stato capace di migliorare molto e l’obiettivo è quello di cominciare allo stresso modo”.

Per ambire al decimo titolo mondiale il pesarese dovrà fare i conti non solo con il campione in carica Marc Marquez, ma anche con il suo compagno di team Jorge Lorenzo, desideroso di ‘vendetta’ dopo un 2014 non troppo entusiasmante: “L’uomo da battere sarà Marquez. Per me Jorge è al suo stesso livello, ma anche Pedrosa sarà molto forte e più veloce dell’anno scorso. Speriamo di essere più vicini a loro già dal primo test”.

E anche nel 2015 con Jorge Lorenzo sarà un mix di collaborazione e sfida: “Io e Jorge formiamo un grande team e abbiamo tanta esperienza insieme. Abbiamo fatto tante battaglie ma sono felice di essere in squadra con lui, perché mi dà grande motivazione per arrivargli davanti alla domenica. Abbiamo un obiettivo comune, che è quello di migliorare la moto per poter vincere – ha aggiunto Valentino Rossi -, ma siamo anche rivali perchè corriamo per lo stesso obiettivo”.