Cassazione: il divieto di sosta può costare anche il carcere

(Getty Images)
(Getty Images)

Un’infrazione apparentemente “banale” del Codice della Strada come il mancato rispetto di un divieto di sosta può costare anche il carcere. A stabilirlo è la Corte di Cassazione con una sentenza, la n. 3282 del 23 gennaio 2015, destinata certamente a far discutere…

 

Quando scatta l’illecito penale

C’è da dire che i giudici della Suprema Corte si sono pronunciati su un caso particolare: quello del proprietario che, abbandonando la propria auto in un’area dove la sosta è vietata, non si limita a violare le norme del codice stradale e di elementare prudenza, ma provoca anche un incidente ai danni di terzi conducenti, con gravi lesioni o morte degli stessi.

L’illecito penale scatta dunque solo in particolari circostanze – la sussistenza del rapporto di causa-effetto tra l’infrazione e l’incidente – e non si configura laddove il trasgressore possa dimostrare che l’incidente si sarebbe verificato anche in assenza della sua condotta illecita, ovvero che il sinistro è stato provocato da una causa diversa.

Nel caso in cui l’incidente non si sia verificato senza la condotta illecita dell’automobilista, o non sia stato determinato da altre e diverse cause, il trasgressore dovrà invece risponderne anche in sede penale. Automobilista avvisato…