F1 2015, Nico Rosberg: “Secondo posto grande delusione, voglio battere Lewis Hamilton”

Nico Rosberg
Nico Rosberg (getty images)

Dopo la lunga battaglia con il compagno di squadra nella scorsa stagione Nico Rosberg è pronto alla rivincita nel Mondiale 2015 di Formula 1, dove ancora una volta farà i conti con Lewis Hamilton per accaparrarsi il titolo iridato. Dopo l’amara sconfitta del 2014 ora il pilota tedesco vuole aprire un nuovo capitolo, magari con un esito diverso, a cominciare già dalla prima sessione di test a Jerez in programma dall’1 febbraio.

 

Il pilota tedesco ha sete di rivincita!

In un’intervista rilasciata a Sky Sports GB Nico Rosberg ha assicurato di aver archiviato la delusione del campionato precedente e di essere pronto ad una nuova sfida: “Per fortuna tutto passa molto velocemente, sia che si vinca o che si perda bastano un paio di giorni e tutto torna normale – ha confessato il driver tedesco vice campione del mondo -. In questo caso la delusione è stata grande, quando vinci la sensazione non dura così tanto quanto ti aspetteresti, è sempre un’emozione abbastanza breve”.

Del resto l’affetto familiare ha contribuito a mettere da parte la sconfitta e ripartire per la nuova avventura del 2015: “Sono pronto a scendere di nuovo in pista, è stata una lunga pausa – ha proseguito Nico Rosberg -. Per me è stata una nuova esperienza e non sapevo come potessi prenderla, ma è stato facile superarla anche perchè le corse non sono tutto nella vita. Me ne sono reso conto quest’inverno, godendomi del tempo con la mia famiglia, successi e insuccessi sono stati completamente dimenticati”.

La scuderia Mercedes partirà anche quest’anno da grande favorita, ma prima di azzardare un pronostico meglio vedere a che punto sono arrivati gli altri team: “L’unica sfida che conta per me, prima di tutto, è di essere sempre migliore di come sia stato in passato. Poi viene la seconda sfida, ovvero battere Lewis e infine cercare di battere tutti gli altri concorrenti. Al momento non abbiamo idea a che punto siamo – ha sottolineato Nico Rosberg -. Di certo partiamo dalla base molto forte dello scorso anno e quindi sappiamo di avere ottime probabilità, ma per il momento non abbiamo nessuna certezza”.