Indrit Mema è ‘lo stradino di Sondrio’: “Verniciare la strada è una passione” (VIDEO)

Qualche giorno fa si è tanto parlato dello “stradino di Sondrio“, un lavoratore che rivernicia le strisce stradali in tempi record. Un suo video ha fatto letteralmente impazzire il web, a cominciare dagli Stati Uniti d’America, dove il filmato è divenuto popolare ancor prima che in Italia.

 

La storia di un immigrato e lavoratore modello

Lo stradino di Sondrio si chiama Indrit Mema, ha 38 anni, di origine albanese. Nel nostro Paese è arrivato nel 1998 a bordo di un gommone, alla ricerca di un lavoro che gli consentisse di sopravvivere. E da qualche giorno è divenuto un lavoratore modello, un appellativo che sembra divenire sempre più raro. Intervistato da Repubblica Indrit ha raccontato la sua storia, non riuscendosi a capacitare del tanto clamore causato dal video.

“Non sono venuto in Italia convinto che fosse il Paradiso dai programmi tv. Volevo un lavoro, e volevo fare questo: verniciare le strade è una passione da sempre, è quasi un hobby”. Un mestiere che ha svolto a Torino, a Como, adesso a Sondrio, dove ha aperto la Segnalgrafica, una ditta che si occupa di segnaletica orizzontale e verticale, strisce sull’asfalto, aggiudicandosi diversi appalti nella zona.

Indrit Mema ha due figli, una moglie che lavora in azienda, una vera e propria dedizione al lavoro… “Per principio non rifiuto mai il lavoro. Una volta ho vinto un appalto subito prima delle ferie: ho stracciato il biglietto aereo”. E da qualche settimana è arrivata la popolarità grazie a quel video. Ma lo stradino di Sondrio assicura: “In effetti di video ne ho girati di migliori. Come uno al Passo dello Stelvio: preparavo la segnaletica del Giro d’Italia, avevo la neve attorno, in 10 minuti da quota 1.000 a 2.500”. Ma ora il suo desiderio è vincere la prossima gara d’appalto in città!