Beffa per Volkswagen, Toyota resta primo costruttore mondiale di auto

Toyota logo
(getty images)

Secondo le indagini preliminari effettuate nei giorni scorsi Volkswagen avrebbe compiuto lo storico sorpasso ai danni di Toyota, come primo costruttore di automobili al mondo. Ma ci sarà bisogno ancora di tempo, dal momento che secondo i dati ufficiali il colosso giapponese conserva il primato mondiale con 10,23 milioni di vetture, mentre il brand tedesco si ferma a 10,14 milioni di auto vendute. Terzo gradino del podio per il marchio americano GM a quota 9.92 milioni.

 

Il Gruppo Volkswagen primo nel 2015?

Toyota resta al vertice mondiale delle vendite anche per l’anno 2014, per il terzo anno consecutivo, ma probabilmente il sorpasso del Gruppo Volkswagen è solo questione di tempo. Infatti l’azienda nipponica prevede un calo delle vendite dell’1%, consentendo ai tedeschi di diventare primo costruttore del 2015.

Basti pensare che Volkswagen aveva preventivato di superare quota 10 milioni entro il 2018, un traguardo raggiunto con largo anticipo. Inoltre sta investendo molto sul mercato cinese e americano, là dove si acquistano molti più veicoli.

Nel 2014 sono stati venduti nel mondo ben 61 milioni di veicoli: il mercato più grande è la Cina, con 18,368 milioni di immatricolazioni (+12,7%), seguito dagli Stati Uniti, con 16,435 milioni di immatricolazioni (+5,8%), e dall’Europa, con poco più di 13 milioni di immatricolazioni. Numeri da capogiro che lasciano intuire il motivo della crescita di molti marchi: ad esempio Jeep per la prima volta nella storia ha venduto oltre un milione di veicoli.

Per il momento Volkswagen può consolarsi con un primato secondario, che lascia ben intuire le grandi potenzialità: Audi ha superato 1,74 milioni di vendite (+10,5%) confermando la supremazia della Germania nel segmento premium. E Porsche (gruppo VW) ha segnato il miglior risultato della storia (+17%) con circa 190mila consegne nel 2014.