Yamaha, Wilco Zeelenberg: “Stefan Bradl conosce la Honda e può aiutare Yamaha”

Stefan Bradl
Stefan Bradl (getty images)

Dopo tre stagioni in MotoGP con il team LCR di Lucio Cecchinello, con cui ha ottenuto un solo podio, il pilota tedesco Stefan Bradl si accinge a cominciare un nuovo Mondiale in classe regina con la Yamaha satellite del team Forward Racing.

Le prime sensazioni dopo i test di Valencia dell’anno scorso sono state buone ma in casa Yamaha sperano di ottenere informazioni “segrete” sulla Honda…

 

Il pilota tedesco conosce i segreti della Honda…

In un’intervista rilasciata a Speedweek il team manager di Jorge Lorenzo, Wilco Zeelenberg, ha ammesso: “Stefan Bradl può fornire informazioni preziose, conosce i benefici della Honda”.

Ogni minimo dettaglio può rivelarsi utile alla Movistar Yamaha per tenere testa al campione in carica Marc Marquez, vincitore degli ultimi due titoli iridati e grande favorito per il Mondiale 2015 di MotoGP. “Il nostro obiettivo per la primavera 2015 sarà vincere le gare… E dobbiamo essere sul podio ad ogni gara. Poi la lotta per il titolo resterà aperta fino alle ultime gare”.

I tecnici della casa di Iwata sanno di dover perfezionare la moto soprattutto in frenata, focalizzando l’attenzione sul cambio Seamless in scalata: “Yamaha sta lavorando per migliorare il cambio, ma non ho nessuna informazione precisa su quando sarà pronto per l’uso. Alla Yamaha lo sviluppo non si ferma mai, anche in inverno. Gli ingegneri danno tutto. A Sepang scopriremo che cosa è successo in inverno – ha aggiunto Zeelenberg -. La trasmissione è un affare complicato, che è diverso rispetto a quando si cambia una lampadina”.

 

Ma dal momento che in casa Honda il cambio Seamless è stato perfezionato già da tempo, l’esperienza di Stefan Bradl potrebbe rivelarsi utile: “In questa sezione ci aiuta anche l’esperienza di Stefan Bradl, perché conosce il cambio Honda da tre anni. Lui sa esattamente come funziona questo sistema. E sa anche la stabilità in frenata della Honda. Egli può fornire informazioni preziose nelle aree in cui Yamaha sta recuperando”.