MotoGP 2015, Pol Espargarò: “Obiettivo top five. In Malesia per crescere ancora”

Pol espargarò
Pol Espargarò (getty images)

Pol Espargarò si appresta ad affrontare la seconda stagione in MotoGP, in sella alla Yamaha Monster Tech3, con cui nel 2014 ha chiuso in sesta posizione di classifica iridata. Il giovane pilota spagnolo, classe 1991, si sta allenando tra le montagne di Andorra insieme al fratello maggiore Alex.

Pol Espargarò tenterà di migliorare il suo risultato, sebbene sia consapevole delle difficoltà enormi. E migliorarsi significa chiudere ‘nella top five’, magari puntando di tanto in tanto al podio, un obiettivo che ancora manca nella sua carriera in Top Class.

 

Il pilota Monster Yamaha Tech3 cerca il primo podio in MotoGP

In un’intervista rilasciata al sito ufficiale Motogp.com il rider di Granollers ha detto di aver quasi smaltito l’infortunio della passata stagione e di sentirsi in forma per il primo test di Sepang.

“A voler esser onesti, accuso ancora un pó di problemi che mi trascino dalla fine della passata stagione, ma l’infortunio è ormai recuperato, tutto procede per il verso giusto, mi alleno da un mese qui tra le montagne di Andorra insieme a mio fratello – ha ammesso Pol Espargarò -. Sono molto fiducioso e ho voglia di tornare in sella”.

L’obiettivo è cercare di restare nella top five…”Cercheremo di migliorare ulteriormente quanto fatto vedere nella stagione precedente, ma sappiamo che non sará facile. L’anno scorso in alcune gare siamo entrati nella top five e alla fine abbiamo chiuso con un ottimo sesto posto: per noi si è trattato di un gran risultato. Sará il nostro punto di partenza per fare ancora meglio”.

Nella prima sessione di prove ufficiali in Malesia il team Yamaha Monster Tech 3 gli concederà alcune novità, in campo elettronico e non solo: “A Valencia avevamo giá provato qualcosa di nuovo per quanto concerne l’elettronica: anche in Malesia faremo altri piccoli step per continuare a crescere, sia io sia la moto – ha concluso Pol Espargarò -, e provare a completarci a vicenda grazie a un anno di esperienza alle spalle”.