Dakar 2015, tappa 11: successi per Barreda e Al-Attiyah

Nasser Al Attiyah (Getty Images)
Nasser Al Attiyah (Getty Images)

La Dakar 2015 è arrivata alla tappa numero 11 e si avvicina sempre più alla conclusione. Anche oggi è stata una giornata importante in questa prestigiosa, affascinante e divertente competizione.

Nel tragitto da Salta a Termas Rio Hondo, 511 chilometri di cui 357 di speciale, ha trionfato Joan Barreda (Honda) per quanto concerne la categoria delle moto. Lo spagnolo, dopo aver detto addio ai sogni di gloria, ha messo nel cassetto la quarta vittoria in questa edizione. Ha preceduto di 17″ il compagno di squadra Paulo Goncalves, che è così riuscito a recuperare oltre 2 minuti al leader della classifica generale Marc Coma (Ktm), oggi solo 6°. Completa il podio Ivan Jakes con la prima delle Ktm a 1’35” dal vincitore. Paolo Ceci, giunto 20°, è stato il migliore degli italiani.

La graduatoria vede dunque Coma in testa con 5’12” su Goncalves e 31’43” su Toby Price.

Per quanto riguarda le auto, prosegue il dominio di Nasser Al-Attiyah. Il principe del Qatar con la Mini si aggiudica il quinto successo in questa Dakar 2015 e consolida ulteriormente il suo primato. Il compagno Orly Terranova è giunto 2° a 27″, dimostrandosi un buon gregario e tenendo dietro l’inseguitore Giniel De Villiers (Toyota), arrivato con un distacco di 39″.

Nella classifica generale saldo il primato di Al-Attiyah con 29’01” di vantaggio su De Villiers e di 1.28’49” sul polacco Holowczyc (Mini). Il nobile qatariota ha dunque un enorme margine da amministrare da qui fino alla fine della manifestazione.