Cal Crutchlow: “Ducati sarà presto al vertice della MotoGP”

Cal Crutchlow
Cal Crutchlow (getty images)

Dopo una stagione 2014 da dimenticare in sella alla Ducati MotoGP Cal Crutchlow si prepara alla nuova avventura con la Honda satellite del team di Lucio Cecchinello. Il pilota britannico ha deciso di chiudere la collaborazione con la Casa di Borgo Panigale dopo una sola stagione, senza riprovare con la nuova Desmosedici GP15 che sarà ridisegnata da Gigi Dall’Igna.

 

L’ex pilota: “La Casa di Borgo Panigale presto tornerà a vincere”

Cal Crutchlow nel Mondiale MotoGP 2015 potrà contare su una Honda RC213V factory, la stessa Honda di Marc Marquez Marquez e Dani Pedrosa, seppur con qualche elemento differente. Un’opportunità che non ha voluto perdere, decidendo di chiudere anzitempo il contratto con il team italiano, che lo sostituirà con Andrea Iannone, protagonista di una bella stagione 2014 con la Ducati Pramac.

Ma in una recente intervista rilasciata a Bikesocial Cal Crutchlow ha dimostrato di non avere nessun rancore per la squadra di Borgo Panigale e tesse le lodi di un gruppo ‘operaio’… “E’ la squadra più laboriosa con cui abbia lavorato. Lavorano fino al mattino per trovare il migliore setup e non solo per me, il team di Andrea Dovizioso fa lo stesso e così anche i ragazzi del team Pramac”.

A complicare la stagione 2014 di Cal Crutchlow è giunto anche l’infortunio alla mano destra rimediato ad Austin, sebbene non sia l’unico motivo della pessima stagione: “C’è stato un momento dell’anno in cui io e Gigi (Dall’Igna) non abbiamo lavorato nel modo migliore, ma nelle ultimi cinque gare ero davvero arrivato a capire lui ed il suo modo di lavorare. E posso onestamente dire che, per me, lui è il migliore per la Ducati. Ci sono state delle incomprensioni, ma lui ha fatto un buon lavoro e lo si può vedere dai risultati. Basta metterli a confronto con quelli della stagione precedente”.

E nel Motomondiale 2015 Ducati MotoGP potrà di certo essere in lotta per le posizioni di vertice, potendo contare su due piloti fantastici come Andrea Dovizioso e Andrea Iannone: “Dopo la gara di Valencia ho detto a Gigi che gli sarei grato se si fosse concentrato di più sulla Superbike, in modo da non lavorare troppo sulla MotoGP – ha detto scherzosamente Crutchlow -, perchè di certo saranno nuovamente in vetta e torneranno a vincere al più presto”.