MotoGP 2015, Yonny Hernández: “La sfida sarà tra Valentino Rossi e…”

Yonny Hernández parteciperà quest’anno alla sua quinta stagione nel campionato del mondo MotoGP e, come sempre, è pieno di speranze e obiettivi.

Prossimo alla partenza per Madrid, dove risiede stabilmente, ha approfittato delle festività natalizie per una breve vacanza a Medellín, dove ha ritrovato la sua famiglia e trascorso un po’ di tempo con i suoi amici.

Come ogni anno, Hernández ha fatto visita alla redazione di El Colombiano per presentare, con un’interessante intervista, quella che sarà la sua stagione 2015.

Yonny Hernández (Getty Images)
Yonny Hernández (Getty Images)

Sulle orme dei “grandi”

Hernández dice di essere, dopo quattro stagioni in MotoGP, “un pilota più maturo, più esperto, consapevole che ora devi avere la moto adatta per andare veloce. Il Yonny di prima, invece, era solo forza e passione…”.

La sua motivazione per il 2015 deriva dal fatto che “a differenza degli anni passati, quest’anno avrò una moto ufficiale, il prototipo guidato da Andrea Dovizioso”, e l’auspicio è quello di “essere tra i primi dieci in ogni gara.

Si può pensare nel titolo? “Chi conosce la moto e soprattutto il mondo della motoGP, sa che la Honda e Yamaha sono un gradino sopra – risponde Hernández – , e ciò significa che i protagonisti della sfida saranno sempre Marc Márquez, Jorge Lorenzo, Dani Pedrosa e Valentino Rossi. Ma si può sperare di avvicinarsi a loro…”.

Il risultato di cui va più fiero è, “oltre a far parte di una squadra importante come la Ducati, aver superato in un test i grandi del motomondiale”, dice riferendosi al miglior tempo registrato l’anno scorso a Misano. “Superare Marquez, Lorenzo, Rossi e Pedrosa è un’esperienza incredibile”.

“Il mio sogno – conclude – è diventare campione del mondo di motociclismo e farò di tutto per realizzarlo”.