Accordo Acea-Equitalia, ganasce alle auto per chi non paga le bollette

Ganasce alle auto (Getty images)
Ganasce alle auto (Getty images)

Dopo l’accordo fatto tra la compagnia di distribuzione dell’acqua,  Acea e quella di riscossione dei crediti Equitalia cominciano a diventare concreti gli effetti, la denuncia arriva dall’associazione dei consumatori, infatti sembrerebbe che dall’accordo Acea-Equitalia ne derivi che chi non paga le bollette rischia seriamente che gli vengano messe le ganasce all’auto.

Accordo Acea-Equitalia, ganasce alle auto per chi non paga le bollette.

Da dicembre come effetto dell’accordo Acea-Equitalia, l’ente esattore che si è aggiudicato il servizio di riscossione delle bollette fatturate ed insolute ha cominciato ad installare le prime ganasce alle automobili di chi non paga le bollette, a fare la denuncia di quanto avvenuto è l’associazione in difesa dei diritti dei consumatori che invita tutti coloro che ricevono cartelle esattoriali di Equitalia riferite alle bollette Acea di contattarli per fare ricorso, per il momento l’area geografica interessata è quella del gestore Acea alto 2 che corrisponde a Roma e provincia.

L’associazione dei consumatori porta avanti la battaglia contro l‘accordo Acea-Equitalia basandosi sul fatto che l’accesso all’acqua è un diritto umano fondamentale, e prende come precedente quello accaduto nel 2011 in un accordo tra Equitalia e Acqua Latina che era del tutto simile a quello in oggetto e per il quale il Tar si è espresso in maniera favorevole ai consumatori.