Patente vietata ai transessuali in Russia

Patente vietata (Getty images)
Patente vietata (Getty images)

Il decreto è stato firmato il 29 Dicembre scorso ed il 4 gennaio è stato pubblicato sul sito internet ufficiale del Governo Russo, la patente vietata ai transessuali ed alle persone di altezza inferiore ad 1.50 metri.

Patente vietata ai transessuali in Russia.

Con tale iniziativa il Governo Russo intende limitare il numero altissimo di incidenti che affliggono le strade della Russia, introducendo gravissime limitazioni alle persone che secondo loro hanno disordini legati all’identità di genere, con disordini in materia di preferenze sessuali e con disordini di natura psicologica o comportamentale, da qui la patente vietata ai transessuali, e non solo, nella lista sono inclusi anche persone affette da cleptomania, condannati per pedofilia, feticisti e esibizionisti, in esame anche persone affette da problemi legati allo stress e giocatori compulsivi.

Il Decreto del Governo Russo include anche la patente vietata alle persone con un altezza inferiore ad 1.50 metri, La decisione delle autorità di Mosca punta a quanto citato su di una nota accompagnatoria del Decreto a ridurre gli incidenti stradali mortali che nell’anno passato hanno prodotto 28.000 decessi con un tasso medio di 55 decessi ogni 100.00 veicoli. Ma le autorità russe sono state aspramente criticate da numerosi attivisti per la difesa dei diritti umani per il provvedimento, che è ritenuto sintomo di intolleranza e addirittura una violazione della Costituzione dall’associazione dei giuristi russi per i diritti dell’uomo.