Sicurezza stradale, in Italia metà segnaletica fuori norma

(getty images)
(getty images)

Uno studio condotto dall’ANEIS, ovvero l’Associazione Nazionale Esperti Infortunistica Stradale, ha rivelato che circa la metà della segnaletica presente sulle strade in Italia non è a norma di legge e che la loro scarsa manutenzione sarebbe la causa del 60% degli incidenti che avvengono. La loro poca chiarezza e visibilità a volte induce i guidatori a sbagliare causando danni durante la guida. C’è un emergenza sul tema della sicurezza stradale.

Secondo l’Asaps nelle strade italiane ci sono oltre 12 milioni di cartelli e secondo i dati SIIV (Società italiana di infrastrutture viarie) ci vorrebbero tra i 2,5 e i 3,5 milioni di euro per mettere a norma tutti quelli che attualmente non lo sono. Una cifra considerevole, ma è un investimento che va fato per aumentare la sicurezza stradale. Sempre le rilevazioni SIIV ci dicono che il 40% degli incidenti sono provocati da distrazione, stato di ebbrezza ed eccesso di velocità; ma il 30% dipende dalla manutenzione delle strade e l’altro 30 dalla segnaletica.

E’ l’Ente proprietario della strada il responsabile in caso di incidente causato dalla scarsa manutenzione dell’asfalto o dal deterioramento e inadeguatezza della segnaletica stradale. Ma Luigi Cipriano, presidente dell’ANEIS, spiega che: “L’incidente, tuttavia, deve avere le connotazioni della imprevedibilità, ad esempio, per un incidente causato da una buca sulla strada si viene risarciti solo se si prova che non era visibile ed era oltretutto imprevedibile, in caso contrario l’automobilista avrebbe dovuto individuarla ed evitarla. mentre per quanto riguarda i cartelli stradali posti in modo errato, la responsabilità resta sempre dell’Ente, purché si riesca a fornire la prova che non sempre è possibile”.

Da quanto emerso, la sicurezza stradale rappresenta un terreno sul quale bisogna intervenire assolutamente per ridurre gli incidenti e rendere più sicuri i tragitti per gli automobilisti e non solo. Un paese come l’Italia non può avere metà segnaletica fuori norma, le istituzioni devono prendere in mano la situazione e preoccuparsi di risolvere il problema.