Mario Balotelli, 18 multe non pagate per eccesso di velocità

Mario Balotelli
Mario Balotelli (getty images)

 

 

Mario Balotelli continua a far parlare di sè ma non per meriti calcistici. Ancora una volta l’attaccante italiano che ora veste la maglia del Liverpool ha compiuto qualche atto goliardico al volante delle sue supercar e dovrà pagare ben 18 multe prese tra il 2012 e il 2013 per aver sfrecciato oltre i limiti di velocità con una Ferrari e, forse, con la sua Audi R8 nera. Multe che non sono state mai pagate ed ora Equitalia pretende 10mila euro.

Secondo le indiscrezioni diffuse dai media in qualche caso Mario Balotelli è stato fotografato dal Tutor mentre sfrecciava in autostrada a 200 km/h, ma ha deciso ugualmente di presentare ricorso al tribunale di Bergamo in quanto sostiene di non aver ricevuto le cartelle esattoriali, a causa del suo trasferimento da Milano in Inghilterra.

In una dichiarazione riportata dai legali di Mario Balotelli al Corriere della Sera si legge: “Mario era residente in Inghilterra e le forze di polizia italiane, secondo noi, non erano riuscite a notificargli i verbali delle violazioni, proprio perché viveva altrove, all’estero. Ma non è una circostanza di cui lui può essere ritenuto responsabile. Ci opponiamo quindi a una cartella esattoriale che non era mai stata preceduta da regolari notifiche delle sanzioni. Ci sembra assolutamente legittimo”.