MotoGP, ufficiale: Guido Meda lascia Mediaset e passa a Sky Sport

Guido Meda e Valentino Rossi
Guido Meda e Valentino Rossi (getty images)

Adesso la notizia è finalmente ufficiale: Guido Meda guiderà la redazione Motori con la qualifica di vice direttore di Sky Sport e non solo tornerà a raccontare le gesta della MotoGP, ma coordinerà il lavoro del team dei canali Sky Sport MotoGP HD (canale 208) e Sky Sport F1 HD (canale 207). La notizia circolava da mesi sul web e, dopo la quasi ufficialità dei giorni scorsi con l’anticipazione di Franco Abruzzo, finalmente arriva anche la firma.

Il tanto famoso telecronista milanese che ha esaltato le avventure di Valentino Rossi negli anni d’oro tornerà a raccontare i Gran Premi della classe regina a partire da quest’anno per la piattaforma satellitare di Rupert Murdoch.

“Per uno come me, da sempre appassionato di moto, di auto, di sport e del proprio mestiere, è difficile immaginare qualcosa di meglio – ha detto Guido Meda a Sky Sport -. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura. Raccontare i motori con la squadra, la tecnologia e la qualità di Sky Sport è entusiasmante e sono felice di mettere a disposizione di questo grande gruppo l’esperienza che ho maturato negli anni”.

Lo scopo è di rendere allietante il lavoro a chi lo compie e a chi ne usufruisce: “Il progetto che mi è stato affidato è importante e ne sono davvero orgoglioso. Vorrei – ha concluso Guido Meda – che il risultato fosse un lavoro interessante e divertente per chi lo fa e per chi lo segue”.