Multe stradali, dal 1° Gennaio sono scattati gli aumenti

multe stradali (Getty images)
multe stradali (Getty images)

Sotto al punto di vista delle multe stradali il 2015 non comincia proprio nel migliore dei modi, infatti come previsto dal Codice Stradale dal primo Gennaio è scattato l’aumento automatico biennale degli importi in misura della variazione dell’indice dei prezzi al consumo, per alcune categorie di infrazioni, tra queste l’eccesso di velocità, la guida senza assicurazione e senza cinture di sicurezza.

Multe stradali, Dal  1° Gennaio sono scattati gli aumenti.

Gli aumenti per le multe stradali sono in media di un euro in più circa lo 0,8 % rispetto all’anno precedente, per fare alcuni esempi possiamo citare: il parcheggio sulle strisce pedonali che passa da 84 a 85 euro, la guida senza cinture di sicurezza passerà da 80 a 81 euro e passare con il semaforo rosso va da 162 a 163 euro, ma questo solo se si tiene conto del tariffario minimo, perchè se andiamo a vedere quello dei massimali consentiti in base alla gravità ed alla modalità dell’infrazione cambia tutto e le cifre diventano molto più consistenti.

Dopo questi ennesimi aumenti sulle multe stradali ne emerge che noi italiani siamo sicuramente i più tartassati a livello Europeo, con gli importi più cari nei confronti delle medesime infrazioni commesse negli altri stati membri, probabilmente questo non è l’unico primato, infatti emerge anche che siamo i più indisciplinati, con circa 900 mila sanzioni all’anno, e questo ne comporterà un maggiore guadagno per lo stato nella misura di circa un milione di euro.