Caro-RCA, via libera ai rimborsi da parte della Cassazione

Caro-RCA (Getty images)
Caro-RCA (Getty images)

La Cassazione dà il via libera ai rimborsi delle polizze per il caro-RCA dichiarando Legittimo il ricorso e il rimborso all’automobilista da parte della sua compagnia assicuratrice per le tariffe applicate tra il 1997 e il 2000, contrariamente da quanto era stato sancito dalla Corte D’Appello di Napoli che ne negava la legittimità basandosi sulla considerazione che il diritto al rimborso era prescritto, questo perchè la richiesta di rimborso si basava su un verdetto dell’Autorità garante e della concorrenza del 2000.

Caro-RCA, via libera ai rimborsi da parte della Cassazione.

Il caso si riferisce alla vicenda del ricorso di un automobilista Campano contro la decisione della Corte di Appello di Napoli, dichiarata poi dagli Ermellini della Cassazione legittima in quanto  la data della prescrizione decorre dalla pubblicazione del provvedimento dell’Antitrust, e non dalla data dell’evento in oggetto. Legittima anche la richiesta di restituzione del 20% della somma versata alla compagnia questo in base alla determinazione che così cita: “Assicurare il risarcimento alle vittime delle violazioni del libero mercato è sommo interesse dell’ordinamento giuridico-economico, anche in funzione preventiva e dissuasiva ad ulteriori illeciti”

Caro-RCA altre cause saranno presto attivate.

Dopo questa sentenza della Cassazione sul caso caro-RCA sono state attivati moltissimi ricorsi dagli automobilisti, soprattutto campani, (visto che è la zona più colpita) che hanno conservato le ricevute di pagamento delle polizze negli anni dal 1997 al 2000