Alex Marquez: “Io direttamente in MotoGP? Impossibile…”

Il neocampione del mondo di Moto3 Alex Marquez non ha mai preso seriamente in considerazione l’ipotesi del “grande salto” alla MotoGP nel 2015, a differenza del collega Jack Miller, che il prossimo anno correrà nella classe regina con LCR Honda.

In un’intervista ai colleghi di MCN, il fratello minore del più famoso Marc, campione del mondo di MotoGP, ha confessato di aver scartato questa opzione e di voler seguire un percorso di carriera più “convenzionale”, passando per la categoria intermedia (Moto2) dopo aver firmato un contratto biennale con il Marc VDS Racing team.

Alex Marquez (Getty Images)
Alex Marquez (Getty Images)

Ambizioso sì, ma “un passo alla volta”…

Il giovane spagnolo è fermamente convinto della bontà della sua decisione. “Per me è importante correre in Moto2 – dice – . E’ un altro passo dopo la Moto3: sono convinto di entrare nel team migliore della categoria, e i risultati lo dimostrano senza ombra di dubbio. Tito [Rabat] ha conquistato il titolo di campione del mondo e Mika [Kallio] è arrivato secondo, quindi sono felicissimo di entrare in quella squadra”.

Quanto all’ipotesi di “passare direttamente alla MotoGP“, sostiene che per lui era “impossibile”, e in ogni caso “sbagliata”. “Per Jack non so – sottolinea riferendosi a Miller – , ma lo vedremo con le prime corse della prossima stagione. L’opzione migliore per me è correre due anni in Moto2, questo è sempre stato il mio programma ideale. Dopo di che, se qualcuno mi farà una proposta per la MotoGP, accetterò”. “Ho tantissime cose da imparare in Moto2 – conclude -, e credo che fare un passo alla volta sia la strategia migliore per il mio futuro”.