Un collezionista ritira LaFerrari a Maranello (VIDEO)

Albert Obrist e LaFerrari (foto da Youtube)
Albert Obrist e LaFerrari (foto da Youtube)

Lo svizzero Albert Obrist è un collezionista di automobili Ferrari ed è stato invitato a fare una visita alla fabbrica di Maranello prima di ritirare la sua nuovissima LaFerrari di color Grigio Ferro Met.

Nel suo racconto Orbist afferma che comprò la sua prima Ferrari nel 1962, una 250 GT 2+2, e che da allora è un appassionato collezionista di vetture con il marchio del Cavallino Rampante che ha sempre ammirato fin dagli anni 50. LaFerrari è l’ultimo gioiello approdato nel suo ricco garage che fa di lui uno dei più importanti collezionisti nel mondo di auto prodotte dalla Ferrari.

Possiede per esempio per esempio la 250 TR59 vincitrice della 12 ore di Sebring nel 1959, la 375 MM prima alla 24 Ore di Spa nel 1953 e la trionfatrice dell’ultima “vera” Mille Miglia, la 315 S guidata da Piero Taruffi nel 1957. Tutti pezzi unici che fanno invidia a molti ferraristi.

Orbist ha definito LaFerrari nella seguente maniera: “Non una vettura, ma qualcosa di completamente nuovo, incredibile, fantastico”. Si tratta di un modello presentato nell’aprile del 2013, uno dei primi che la casa automobilistica di Maranello ha realizzato con un sistema ibrido che prevede un V12 Hy-Kers in grado di far recuperare l’energia cinetica in fase di frenata per poi sfruttarla in fase di accelerazione garantendo altri 163 Cavalli agli 800 già previsti dal motore e giungendo dunque ad una copia massima di 900 Nm. I consumi nel misto sono di 14.2 l/100 km e le emissioni di CO2 sono contenute entro i 330 g/km.

LaFerrari pesa 1255 kg e possiede telaio e carrozzeria realizzati in quatto diversi tipi di fibra di carbonio e in kevlar. E’ in gradi di arrivare da o a 100 Km/h in meno di 3 secondi e da 0 a 200 Km/h in meno di 7. La velocità massima che può raggiungere questa formidabile automobile sportiva è di 350 Km/h, caratteristica che la rende il modello Ferrari più potente realizzato finora.

Ecco di seguito il video preso dal canale Youtube della Ferrari in cui il collezionista Orbist ritira questo gioiello e ne parla in maniera entusiastica.