MotoGP, Marc Marquez: “Se vinco io Valentino Rossi è contento”

Marc Marquez
foto Facebook

Dopo la leggendaria vittoria iridata di Marc Marquez, seconda consecutiva in MotoGP, è tempo di festeggiamenti per il pilota della Repsol Honda e dei suoi tanti tifosi spagnoli e non solo.

Nella sua Cervera il rider catalano ha tenuto due giorni di full immersion, il comune lo ha nominato “Figlio Prediletto” e gli ha consegnato le chiavi della città, ha presentato la nuova immagine del suo fanclub, inaugurato il negozio ufficiale e il museo con tutti i suoi cimeli. Il 21enne campione è già una leggenda del Motomondiale, in attesa che anche suo fratello possa dargli battaglia…

 

 La grande amicizia e gli affari con Valentino Rossi

Dopo le polemiche delle ultime settimane circa il suo trasferimento ad Andorra Marc Marquez viene osannato nella sua Cervera. Quattro titoli iridati ad appena 21 anni sono un traguardo unico al mondo, ma nel prossimo Mondiale tenterà di ripetere l’impresa. Il 2014 si è concluso con il miglior tempo nei test ufficiali di Valencia e la vittoria al Superprestigio Dirt Track a Barcellona. Lo spagnolo macina successo dopo successo, senza nessuna intenzione di voler rallentare.

Intervistato da ‘La Gazzetta dello Sport’ Marc Marquez si è detto consapevole che ripetere l’impresa anche nel 2015 non sarà compito semplice… “Tutti quelli che hanno chiuso secondo, terzo o quarto nel Mondiale sono pericolosi. Nel 2013, quando Lorenzo era al 100% era molto difficile da battere. Anche Pedrosa quando ha il giorno giusto è un osso duro. Ma Valentino con la sua esperienza… Si è visto quest’anno, non ha fatto molto rumore, ma si è preso il secondo posto”.

Ma se proprio dovesse essere sconfitto da uno dei tre Marc Marquez ne sceglierebbe uno in particolare… “Dovrei dire il mio compagno di squadra, per la Honda. Ma sì, Valentino è sempre diverso. E’ stato il mio idolo e quando vince sembra che tutto il mondo sia contento. Mah… Vediamo. Speriamo che questo momento non arrivi…”.

Ma anche in caso di vittoria di Marc Marquez il campione di Tavullia potrebbe essere felice, dal momento che la sua azienda gestisce il merchandising di Marquez: “Infatti lui è contento se vinco io, perché si vendono più magliette. Ci guadagna di più? Io prendo una percentuale, come tutti i piloti, ma l’azienda è sua”.