MotoGP Yamaha: Hervé Poncharal e quei contatti con Jack Miller…

Ingaggiato dalla Yamaha con il compito di coltivare nuovi talenti da inserire nel vivaio Tech 3, Hervé Poncharal è un tecnico cui piace anche fare la caccia al tesoro nel paddock. E una delle “prede” su cui aveva puntato per la prossima stagione di MotoGP era Jack Miller, che nel 2015 passerà alla classe regina con il team Honda-LCR di Lucio Cecchinello.

Hervé Poncharal (Getty Images)
Hervé Poncharal (Getty Images)

Una trattativa morta in partenza

A colloquio con i colleghi di GPInside.com, Poncharal ammette di aver accarezzato l’ipotesi di “reclutare” il giovane pilota australiano. “Apprezzo veramente molto Jack”, dice. “Mi piace il suo modo di celebrare le vittorie, il suo stile di guida”.

Un contatto c’è stato, ma per una serie di ragioni non è stato possibile concretizzare l’accordo. “Abbiamo parlato con lui e con il suo entourage – spiega Poncharal – . Ma fin dall’inizio è apparso evidente che l’HRC faceva sul serio e che non stava trattando con un team indipendente, ma direttamente con la Honda. Dopo Assen, il legame era già consolidato e la partita era praticamente già persa per noi. Abbiamo capito ben presto che eravamo fuori gioco”.

Parole da cui si evince lo scarso interesse della Yamaha per il connazionale di Casey Stoner, al contrario della Casa di Tokyo. La stessa che, in considerazione delle sei vittorie ottenute dal 19enne, ha scelto di affidargli nel 2015 la RC213V-RS, per il grande salto dalla Moto3 alla MotoGP.