Marc Marquez: “Troppe critiche su di me. Nel 2010 stavo lasciando le corse…”

Marc Marquez
Marc Marquez (getty images)

Il Motomondiale 2014 si è aperto all’insegna di Marc Marquez, con le sue leggendarie dieci vittorie consecutive, tredici stagionali, e si è concluso con la vittoria iridata, la seconda consecutiva in MotoGP, la quarta in carriera se si aggiungono i titoli in Moto2 (2012) e classe 125 (2010).

Una stagione che il pilota della Repsol Honda non potrà mai dimenticare, costellata dal successo mondiale in Moto3 di suo fratello Alex e dalla prestigiosa vittoria al Superprestigio Dirt Track a Barcellona.

 

Il campione della Honda trascorrerà l’inverno nel Principato di Andorra

Ma in una stagione leggendaria, ricca di successi e sorrisi, non poteva mancare qualche piccola polemica ai danni di un giovane campione che farà parlare a lungo di sè. Marc Marquez ha trasferito la sua residenza ad Andorra, al confine franco-spagnolo, per questioni strategiche e allenarsi al meglio, ma tanti tifosi l’hanno accusato di voler evadere il fisco spagnolo, minacciando persino una petizione contro i suoi sponsor.

Ala vigilia del Superprestigio 2014 il campione del mondo, tra le lacrime, ha annunciato che continuerà a pagare le tasse al governo spagnolo pur trasferendosi ad Andorra, sottolineando che la sua decisione non è stata presa per motivi finanziari. Nel Principato situato nei Pirenei orientali, Marc Marquez avrà modo di allenarsi con diversi colleghi piloti come Bradley Smith, Broc Parkes e Leon Camier e godere di un po’ di tranquillità e privacy, lontano dalla sua famiglia.

 

“Adesso ho 21 anni e ho sempre vissuto con i miei genitori, così come tanti giovani ho deciso di creare il mio spazio e la mia casa. Ho scelto Andorra perché ci sono stato molti inverni e molte volte durante l’anno. Io continuerò ad essere lì molti inverni e gran parte del tempo, perché per la preparazione fisica è un luogo ideale. Chissà cosa accadrà in futuro. Io pago le tasse in Spagna ed è mia intenzione farlo anche l’anno prossimo”, ha detto Marc Marquez in un’intervista riportata da MCN.

E sulle polemiche scatenatesi qualche settimana fa circa la sua decisione di lasciare Cervera ha commentato: “Ci sono state tante voci in merito e tutti hanno diritto alla loro opinione, ma penso che alcune delle critiche su di me sono state troppo dure. Come ogni sportivo non si sa mai quanto tempo durerà la carriera… Quando avevo 19 anni – ha raccontato – ero quasi sul punto di lasciare il motociclismo, poichè ho avuto un problema alla vista (nel 2010 è stato operato per un problema di diplopia verticale, ndr). Grazie ai medici sono stato in grado di tornare a cavallo. Nell’ultima settimana non mi sono sentito bene, quindi voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto. L’unica cosa che voglio fare – ha concluso Marc Marquez – è continuare a divertirmi e stare in sella alla mia moto”.