F1, Montezemolo: “Tifo Ferrari, ma si è chiusa un’epoca. Vettel scelta giusta”

Malagò, Montezemolo, Renzi (Getty Images)
Malagò, Montezemolo, Renzi (Getty Images)

Luca Cordero di Montezemolo ad ottobre si è dimesso da presidente della Ferrari, dopo aver ricoperto la carica dal 1991 al 2014, per lasciare la carica a Sergio Marchionne. Con lui la scuderia di Maranello ha vinto tanti titoli e tutti i tifosi ferraristi si augurano un futuro altrettanto vincente con la nuova gestione.

Attualmente il noto imprenditore e dirigente ricopre la carica di presidente di Alitalia, ma rimarrà per sempre una figura storica nella storia legata alla Ferrari e sicuramente continuerà a seguire il Cavallino Rampante nelle prossime stagioni in Formula1.

 

Luca Cordero di Montezemolo

Nella giornata di oggi ha ricevuto il premio ‘Uomini di Sport’ da parte del Comitato Olimpico Italiano (CONI) per essersi distinto nel corso della sua carriera per le sue molte vittorie. Nel corso della premiazione ha esordito parlando proprio della Ferrari: “Faccio sempre il tifo per la Ferrari, ma è finita per me un’epoca e forse anche per la Ferrari. Ora se ne apre un’altra che mi sembra decisamente più finanziaria, ma comunque importante”.

Ha poi commentato l’avvicendamento avvenuto nel team di Maranello tra Fernando Alonso e Sebastian Vettel. Queste le sue dichiarazioni riportate da La Gazzetta dello Sport: “Sono dispiaciuto per Alonso ma credo che la scelta di Vettel sia stata molto giusta, vista la voglia di riscatto di entrambi. Se la Ferrari tornerà presto a vincere? Lo speriamo, veramente. È importante avere voglia di provare a vincerlo (il Mondiale, ndr) con lo spirito e con la passione, poi vediamo”.

Infine Luca Cordero di Montezemolo nel Salone d’Onore del Coni riferendosi al Presidente del Consiglio Matteo Renzi, anch’egli presente alla cerimonia, ha affermato quanto segue: “Dall’alto dei miei 19 campionati del mondo vinti credo che la cosa bella che ci unisce sia la grande e vera passione per il nostro paese. Se mettessimo in pratica ogni volta questa coesione, questa passione e determinazione saremmo sempre campioni del mondo”.