MotoGP, Marc Marquez: “Continuerò a pagare le tasse al governo spagnolo”

Marc Marquez
Marc Marquez (getty images)

In occasione della conferenza stampa di presentazione del Superprestigio, la gara di dirt track che si terrà nel week-end a Barcellona, Marc Marquez ha parlato delle voci circolate negli ultimi giorni sul suo conto, sul trasferimento in Andorra che non è stato deciso per motivi fiscali, ma per motivi personali e strategici.

Il campione del mondo di MotoGP ha poi interrotto la conferenza stampa prima di iniziare a piangere, ma è stato accolto da una standing ovation in sala, seguita dal grido “Big Marc”.

 

Il pilota spagnolo ad Andorra solo per allenarsi

Nei giorni scorsi alcuni giornali spagnoli hanno insinuato che Marc Marquez si trasferiva ad Andorra per eludere il fisco spagnolo. Ma in realtà il pilota spagnolo ha deciso di cambiare residenza soltanto per ritagliarsi i suoi spazi e come luogo ideale per la preparazione invernale in vista del prossimo Motomondiale. “Rispetto chi ha fatto illazioni sul mio comportamento, ma ci tengo a dire a tutti che continuerò a pagare le tasse nel mio paese”, ha detto il rider della Honda ufficiale.

 

“Non ho mai parlato della mia vita privata – ha dichiarato il campione di Cervera – ma oggi voglio parlare della campagna pubblicitaria che è stata rafforzata questa settimana. Io vivo con la mia famiglia, ho 21 anni, e ho deciso di creare il mio spazio vitale. Ho scelto Andorra perché passo gli inverni lì, perché è un luogo che mi è comodo per allenarmi… Le tasse non sono state la motivazione, non succederà in futuro, ma voglio affermare che il prossimo anno continuerò a pagare le tasse in Spagna”.

Le insinuazioni mediatiche degli ultimi giorni hanno ferito profondamente Marc Marquez: “Sono stati giorni molto difficili, tutto quello che voglio è quello di continuare a correre in moto. Voglio ringraziare la mia famiglia per il sostegno che mi hanno dato in questi tempi difficili “. E pensare che i suoi tifosi, dopo aver appreso che avrebbe cambiato residenza, hanno raccolto ben 400mila firme con una petizione popolare sul web in appena cinque giorni, chiedendo agli sponsor del pilota di abolire ogni contratto.

Ma ora il campione iridato sembra aver chiarito la sua posizione fiscale dinanzi a stampa e tifosi. Secondo Motocuatro.com nel 2015 Marc Marquez dovrà versare all’erario spagnolo ben 5,5 milioni di euro. Un prezzo che dovrà pagare per continuare a ricevere anche il supporto dei suoi tantissimi fan.