Willys AW 380: la supercar italiana “regina” del Motor Show

Una reinterpretazione in chiave moderna della mitica Willys Interlagos degli Anni ’60. Così si presenta la Willys AW 380, la nuova supercar italiana che si sta ritagliando un ruolo da protagonista al Motor Show di Bologna e promette di affermarsi come una delle sorprese più interessanti nel suo “segmento”.

Willys AW 380 (Getty Images)
Willys AW 380 (Getty Images)

Un modello vintage da sceicchi

Nata dalla matita del designer italiano Emanuele Bomboi, la Willys AW 380 è frutto del sodalizio tra la Carrozzeria Viotti e la Fabbrica Italiana Automobili Maggiora e si ispira – soprattutto nelle forme – alla storica Willys Interlagos, la prima sportiva brasiliana del marchio progenitore di Jeep.

Con una carrozzeria realizzata interamente in fibra di carbonio (materiale di cui la sua casa produttrice è una specialista), la Willys AW 380 è spinta da un potentissimo sei cilindri biturbo boxer da 3.800 CC, 610 CV di potenza e 830 Nm di coppia massima, con scatto 0-100 Km7H in 2,7 secondi e velocità massima di 340 km/h!

La nuova Willys AW 380 entrerà in produzione (limitata a 110 esemplari) a gennaio 2015, ma il primo esemplare è già stato acquistato dal Gruppo russo Rumos, che ne curerà la commercializzazione nell’area dei Balcani, mentre il mercato degli Emirati sarà coperto dalla Habtoor Motors. Il prezzo? Naturalmente da sceicchi: si parte da 380.000 euro…