F1, Horner: “Red Bull vuole colmare il gap con la Mercedes”

Chris Horner (Getty Images)
Chris Horner (Getty Images)

Per la Red Bull il 2014 non è stato certo un anno paragonabile ai quattro precedenti dove ha praticamente dominato e vinto consecutivamente otto titoli tra Mondiale costrutti e Mondiale piloti. Stavolta e stata la Mercedes a prendersi tutta la scena, ma il team anglo-austriaco è stato comunque l’unico in grado di spezzare questo dominio vincendo tre gare con Daniel Ricciardo.

Per il 2015 l’obiettivo sarà chiaramente quello di raggiungere una maggiore competitività effettuato un lavoro migliore con la Renault, fornitrice del motore turbo, che finora si è dimostrata inferiore alla Mercedes con le nuove power unit e ciò ha indubbiamente penalizzato dal punto di vista dei risultati. Anche se non è la sola ragione dell’annata poco vincente.

 

Red Bull fiduciosa per il 2015

Chris Horner, team principal della Red Bull, ai microfoni di Sky Sports ha parlato proprio dell’impegno che il team e la Renault stanno mettendo in questo periodo per cercare di tornare costantemente in alto come avvenuto fino al 2013: “Le prospettive sembrano buone. Renault sta ovviamente lavorando incredibilmente duro nel tempo a disposizione e penso che possiamo chiudere il gap. Mercedes ha fatto un lavoro fantastico quest’anno, hanno guadagnato un vantaggio su tutti e tocca a noi andarli a prendere. Ma stiamo lavorando duro con Renault, stiamo cercando di chiudere il gap e speriamo che possiamo rendere la vita dura l’anno prossimo”.

Sebastian Vettel è andato alla Ferrari e la Red Bull ha deciso di puntare sul 20enne russo Daniil Kvyat che affiancherà l’ottimo Daniele Ricciardo. Proprio sulla nuova coppia si è così espresso: “A livello di piloti abbiamo Daniel Ricciardo, che ha dimostrato di essere un potenziale campione. È una star davvero entusiasmante per il futuro. E anche con Daniil abbiamo qualcuno che ha una grande velocità, un grande potenziale e sarà divertente vedere come si svilupperà. Se sei abbastanza veloce sei anche abbastanza vecchio. Daniil è stato fantastico quest’anno. È stato incredibilmente veloce in una Toro Rosso e ha pienamente meritato l’opportunità”.