Apple brevetta il “laser mapping” per gli iPhone del futuro

Un misuratore laser abbinato ai futuri iPhone, iPad e Watch per calcolare distanze, misurare aree e superfici e determinare forma e volume di oggetti – in breve, elaborare una “mappatura” dell’ambiente circostante. Secondo il sito Patently Apple è questa l’ultima novità brevettata dalla Casa di Cupertino e depositata presso il Patent & Trademark Office statunitense. Il documento riporta solo indicazioni generiche e non si sofferma sulle possibili applicazioni future del laser mapping, ma non è difficile immaginarne l’impiego in accoppiata alle tecnologie 3D…

(Getty Images)
(Getty Images)

Una tecnologia rivoluzionaria

I misuratori laser, già impiegati nel settore industriale e in particolare in ambiti come quelli della costruzione, carpenteria, edilizia, sono strumenti che consentono di determinare le distanze senza contatto, in modo semplice ma estremamente preciso.

La novità del brevetto di Apple sta nella possibilità di elaborare mappe 3D di stanze, arredi e semplici oggetti, ma anche di interi edifici. Non solo: in futuro gli iPhone potrebbero essere in grado di collegarsi direttamente alle stampanti 3D, per “replicare” la realtà in modo concreto.

 

E’ il caso di ricordare che la Mela registra ogni mese decine di brevetti, ma non tutti vengono effettivamente utilizzati in dispositivi che vedranno la luce. Ma in questo caso Apple specifica che la tecnologia laser può essere applicata a telefoni cellulari, media player, dispositivi indossabili, orologi da polso, tablet, notebook e altri dispositivi elettronici.

Il laser mapping potrebbe dunque risultare utile non solo a professionisti come architetti, costruttori e agenti immobiliari, ma anche al “grande pubblico”. Chi fa acquisti online, per esempio, avrebbe la possibilità di calcolare in tempo reale le dimensioni di un determinato oggetto, oppure di “mappare” una stanza per stabilire dove un certo mobile può essere sistemato.

Soprattutto, però, la nuova tecnologia può aiutare Apple a fornire mappe stradali più dettagliate, aggiornandole con le scansioni effettuate dai suoi utenti.